Bella partita!

Signore e signori, che spettacolo al Gewiss! Atalanta e Ajax regalano calcio e gol (2-2)

Gara vibrante, tante occasioni e alla fine ne esce un pari giusto, con l'Atalanta che recupera ancora una volta il risultato con uno Zapata devastante e rischia pure di vincere nel finale

Signore e signori, che spettacolo al Gewiss! Atalanta e Ajax regalano calcio e gol (2-2)
27 Ottobre 2020 ore 23:10

di Fabio Gennari

Prima due errori individuali e il 2-0 degli ospiti, poi una doppietta di Zapata in sei minuti e alla fine il rammarico per un successo mancato nonostante le buone occasioni sul mancino di Malinovskyi. Finisce con un emozionante 2-2 la prima gara di Champions League della storia nerazzurra a Bergamo, l’Atalanta può certamente essere soddisfatta di prestazione e risultato perché nell’arco dei novanta minuti ha dimostrato di giocarsela senza problemi con una formazione molto buona come l’Ajax. Gasperini alla vigilia aveva parlato di gara che avrebbe chiarito i rapporti di forza tra le due squadre: la Dea non è certamente inferiore ai lancieri.

Sorpresa nella formazione nerazzurra alla lettura dell’undici iniziale. Al posto di Muriel, atteso in campo con Zapata, Gasperini sceglie ancora Ilicic con Gomez a supporto del centravanti, mentre al centro c’è Pasalic al posto dell’infortunato de Roon. In difesa ritorno di Romero in mezzo con Toloi e Djimsiti a completare il terzetto davanti a Sportiello. Nell’Ajax fuori Martinez, Blind gioca in difesa con Tadic a centrocampo e schieramento molto offensivo completato da Antony, Traoré e Neres. Serata fresca a Bergamo, circa 10 gradi di temperatura e tribune deserte a causa delle norme anti Covid-19.

12 foto Sfoglia la gallery

In avvio di gara Zapata prova lo sfondamento sulla sinistra (4’) e va a contatto con Onana, ma il direttore di gara lascia proseguire; la prima grande occasione del match è per Ilicic (15’), ma lo sloveno dopo uno scambio in profondità con Djimsiti calcia alle stelle da ottima posizione e senza alcuna pressione degli avversari. Un minuto più tardi Zapata ci prova ancora su apertura di Pasalic, ma l’Ajax tiene benissimo il campo e al 28’ arriva l’episodio che schioda lo 0-0: palla dentro da sinistra, Gosens cerca l’anticipo volante trovando anche il pallone, ma l’impatto con Traoré viene ritenuto falloso da Skomina che manda Tadic sul dischetto. Palla morbida al centro della porta e ospiti in vantaggio. I nerazzurri accusano il colpo e al 38’ l’Ajax raddoppia grazie a un grave errore di Sportiello (palla non trattenuta su cross di Neres) trasformato in gol da Traoré. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in doppio vantaggio grazie a due episodi in cui i nerazzurri hanno colpe importanti.

Dopo il riposo entra in campo una squadra completamente trasformata: al 50’ Ilicic cerca la via della rete con una bella punizione mancina che Onana respinge come può; al 52’ l’Ajax si fa vedere davanti con Schuurs che in diagonale chiama Sportiello alla respinta, ma di lì a poco inizia il “Duvan Zapata Show”. Al 54’ azione insistita della Dea, la palla di Gomez arriva lemme lemme a centro area dove il numero 91 della Dea “frusta” di testa alle spalle di Onana. Passano appena sei minuti e il colombiano raddoppia fissando il 2-2 su assist in verticale di Pasalic, rimettendo tutto in gioco con ancora mezz’ora abbondante da giocare. Le due squadre iniziano ad affrontarsi a viso aperto, l’Ajax si conferma squadra di alto livello ma al 68’ è la Dea ad andare vicina al 3-2 con una mischia in area dove né Pasalic né Gomez trovano il pertugio giusto.  Nel finale, Sportiello salva il risultato con una grande parata su Antony (77’), Gasperini inserisce Muriel e Malinovskyi e proprio l’ucraino è protagonista negativo della serata con due occasioni molto importanti (88’ e 90’) su cui si poteva davvero fare di più. Il 2-2 permette all’Atalanta di mantenere a distanza la formazione olandese, settimana prossima a Bergamo è atteso il Liverpool capolista (2-0 al Midtjylland) e sarà ancora grande calcio.

Atalanta-Ajax 2-2
Reti: 30’ Rig. Tadic (Aj), 38’ Traoré (Aj), 54’ e 60’ Zapata (At)

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello, Toloi, Romero, Djimsiti, Hateboer, Pasalic, Freuler, Gosens, Ilicic (78’ Malinovskyi), Gomez (78’ Muriel), Zapata. All. Gasperini

Ajax (4-3-3): Onana, Mazraoui (56’ Klaiber), Schuurs, Blind, Tagliafico, Klaassen, Tadic, Gravenberch, Anthony (93’ Labyad), Traoré, Neres (69’ Promes). All. Ten Hag

Arbitro: Skomina (Slovenia)

Ammoniti: 6’ Traoré (Aj), 20’ Klaassen (Aj), 23’ Ilicic (At), 25’ Mazraoui (Aj), 66’ Djimsiti (At), 91’ Malinovskyi (At)

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia