Atalanta
Momento magico

Classifica, solo buone notizie per la Dea: è più vicino il primo del quinto posto

Andare a Napoli con la concreta possibilità di migliorare ancora la propria posizione in vetta alla Serie A è qualcosa di davvero esaltante

Classifica, solo buone notizie per la Dea: è più vicino il primo del quinto posto
Atalanta 02 Dicembre 2021 ore 09:15

di Fabio Gennari

La vittoria ottenuta dall'Atalanta nella gara di martedì contro il Venezia (4-0) ha permesso ai nerazzurri di salire a 31 punti in classifica. Si sperava in qualche buona notizia da Bologna, dove è scesa in campo la Roma, e le cose sono andate molto meglio del previsto: la formazione di Mihajlovic ha vinto 1-0, i capitolini sono rimasti fermi a 25 (-6) e, guardando al prossimo turno in programma, c'è da essere davvero felici: l'Atalanta giocherà a Napoli e la Roma (senza Abraham e Karsdorp squalificati) ospiterà l'Inter.

Si tratta di una situazione quasi ideale, perché adesso il vantaggio dell'Atalanta sul quinto posto è di ben due partite, con la Roma che deve venire a Bergamo il prossimo 18 dicembre e con le altre pretendenti (Fiorentina, Juventus, Bologna e vediamo stasera la Lazio) che sono a 7 o più punti di distanza. Con questo scenario, considerando pure la super sfida con il Villarreal di mercoledì 8 dicembre a Bergamo, sabato si può andare a Napoli zeppi di fiducia e con la certezza che comunque vada la Dea resterà almeno quarta. Cioè in Champions League.

Quello che a Bergamo in pochi hanno il coraggio di sottolineare è che, in questo momento, è più vicino, aritmeticamente parlando, il primo posto del quinto. Il Napoli ha pareggiato 2-2 a Reggio Emilia con il Sassuolo, nel finale ha rischiato di perdere e per un paio di cardini come Koulibaly e Fabian Ruiz ci sono acciacchi muscolari da valutare in vista della sfida con i nerazzurri. La classifica in vetta dice Napoli 36, Milan 35, Inter 34 e Atalanta 31: è troppo presto perché il risultato di sabato indirizzi in modo netto la stagione, ma i punti in palio sono molto, molto pesanti.

Da buoni bergamaschi, una valutazione è d'obbligo: a Napoli ci sono in palio "solo" 3 punti, contro il Villarreal ci si gioca il prestigio di accedere per la terza volta di fila agli ottavi di finale di Champions League, oltre alla possibilità di intascare un tesoretto da circa 13 milioni di euro, ovvero i 3 milioni della vittoria (necessaria per scavalcare gli spagnoli) e i 10 scarsi che vale la qualificazione. Saranno giorni caldissimi, nonostante dicembre abbia iniziato a pizzicare con le sue rigide temperature.