“Per Claudio, con Claudio” Il 13 aprile la marcia in città

“Per Claudio, con Claudio” Il 13 aprile la marcia in città
Atalanta 28 Marzo 2019 ore 08:45

Tutti a casa tranne Duvan, il bagno di folla per Ilicic e Pasalic, ma soprattutto l’annuncio della manifestazione a favore di Claudio “Bocia” Galimberti da parte dei ragazzi della Curva Pisani per il prossimo 13 aprile. La marcia di avvicinamento a Parma-Atalanta ha vissuto mercoledì una giornata con tante notizie sui fronti più diversi, il pubblico orobico ormai conta le ore che mancano alla sfida del Tardini, ma il pensiero è già proiettato al futuro.

 

 

“Per Claudio Con Claudio”, la marcia in città. Sabato 13 aprile alle 17.30 i tifosi atalantini si sono dati un appuntamento importante. Dal piazzale della Malpensata (ritrovo alle 16.30) partirà un corteo verso il cuore di Bergamo Bassa (Piazza Matteotti) a favore del leader della Curva Pisani. Claudio “Bocia” Galimberti da mesi ormai vive lontano da Bergamo e allo stadio non può mettere piede a causa di 25 anni di diffide. Gli ultras hanno sempre sottolineato come errori ne sono stati fatti e sono stati abbondantemente pagati, ma ora è tempo che il Bocia torni al suo posto. La manifestazione avrebbe dovuto svolgersi già qualche settimana fa, nell’immediata vigilia della sfida con il Milan, ma stavolta i ragazzi della Curva la organizzeranno in centro città e chiamano a raccolta amici, tifosi, conoscenti e cittadini: sensibilizzare tutti per “far capire che a Claudio è ora che sia ridata la possibilità di rivivere la sua passione” – si legge sul comunicato – “dentro la Curva, a cavallo della balconata”. Il tema è sentitissimo negli ambienti della tifoseria e si prevede grande partecipazione, come già successo anche in altre occasioni.

 

 

Tutti a Zingonia, oggi arriva anche Zapata. La squadra, intanto, continua la preparazione in vista di Parma con i ranghi quasi al completo. Il gruppo è al lavoro da un paio di giorni, i giocatori che hanno risposto alle convocazioni con le rispettive nazionali sono tornati tutti alla base e oggi si rivedrà anche Zapata che ha giocato in Corea del Sud martedì all’ora di pranzo. Jet-lag a parte, il centravanti colombiano non ha problemi di nessun tipo e la sua presenza al Tardini è scontata. Gasperini potrà dunque contare sul gruppo praticamente al completo, la formazione dovrebbe essere quella dei titolarissimi e l’unico ballottaggio è in difesa, con Masiello, Mancini e Toloi che si giocano due maglie mentre al centro del terzetto arretrato dovrebbe esserci uno tra Palomino e Djimsiti. Sulle corsie Hateboer e Gosens dovrebbero essere confermati anche perché Castagne è reduce da due gare intere con il Belgio, mentre in mezzo nessun dubbio su de Roon e Freuler. In porta gioca Gollini, davanti Gomez e Zapata con Ilicic a completare il tridente.

 

 

Ilicic e Pasalic, bagno di folla a Orio. Proprio il numero 72 sloveno è stato protagonista insieme a Pasalic di un autentico bagno di folla a Oriocenter. I due giocatori sono stati ospiti nel grande centro commerciale e hanno incontrato centinaia di tifosi di ogni età, la risposta del pubblico era prevedibile visto il livello dei protagonisti e le parole dei due ragazzi sono state apprezzate. Ilicic ha parlato del finale di stagione, Pasalic ha esaltato il grande affetto della gente. «Non esiste un match più importante di un altro. Se siamo in forma i risultati possono arrivare su entrambi i fronti» ha detto il talento sloveno. A Parma ci saranno in palio tre punti importanti e il pensiero dei giocatori corre subito ai 3.800 atalantini presenti. «Domenica il settore ospiti del Tardini sarà pieno – ha aggiunto Pasalic – , abbiamo bisogno di essere spinti adesso che ogni partita è una battaglia. Non mi aspettavo così tanta gente ad accoglierci, ma visto come riesce a sostenerci il nostro pubblico anche quando le partite vanno meno bene, non me ne stupisco».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità