Atalanta
Voglia di bolgia

Con la Juventus sarà tutto esaurito (per quanto possibile). Qualcosa si muove in Curva Nord?

Contro i bianconeri sarà big match e serve il tifo dei giorni migliori. Intanto un messaggio rimbalza di chat in chat...

Con la Juventus sarà tutto esaurito (per quanto possibile). Qualcosa si muove in Curva Nord?
Atalanta Bergamo, 12 Febbraio 2022 ore 09:08

di Fabio Gennari

I primi segnali di ripresa, come abbiamo raccontato ieri, si sono già visti nella partita contro la Fiorentina. Il colpo d'occhio e la "prestazione" canora dello stadio sono state importanti, ma in vista della gara contro la Juventus potrebbero esserci ulteriori novità. Non è chiaro da parte di chi e nemmeno se si parla di una riorganizzazione che sarà subito visibile all'interno dell'impianto, ma nelle ultime ore, di chat in chat, ha iniziato a rimbalzare con grande insistenza un messaggio che preannuncia qualche news per la Nord.

Il testo non è firmato ma fa riferimento a quanto si è costruito in Curva Pisani negli ultimi 30 anni e alla voglia di tornare a divertirsi, stando insieme e tifando Atalanta. Si parla di una passione non da spiegare ma da vivere già da domenica contro la Juventus. Nel giro di qualche ora, l'insistenza con cui il messaggio è circolato e la speranza che in qualche modo si possa ricominciare un discorso chiuso lo scorso settembre con lo scioglimento dello storico gruppo "Supporters" della Curva ha scatenato la curiosità (e la speranza) di molti tifosi.

Non è chiaro chi e come si stia riorganizzando la situazione, difficile capire se ci sarà subito qualcosa di davvero nuovo, ma i segnali ci sono. Va ricordato che la capienza è al cinquanta per cento, la Curva in passato aveva portato avanti il concetto del "o tutti o nessuno" e si vociferava che uno dei vincoli principali che ha fermato molti appassionati in questa prima parte della stagione con i cancelli aperti fosse legato al ritorno al cento per cento della capienza. Tanti dubbi dunque, ma anche tanta curiosità per una novità che potrebbe davvero riaccendere la bolgia al Gewiss Stadium.

Spesso abbiamo parlato di come lo stadio, per l'Atalanta, non sia più un fattore come in passato. Per i giocatori che scendono in campo c'è grande differenza tra il giocare con una cornice di pubblico che trascina indipendentemente dal risultato e un'altra che si accende solo a fiammate, magari nel momento del gol. I tanti infortuni, poi, non aiutano a guardare avanti con fiducia, ma c'è un aspetto che viene ancora prima delle vittorie e della Champions League: l'Atalanta, con la sua gente che si fa sentire, è completamente un'altra cosa. Tornare a viverla come in passato è il sogno di tantissimi tifosi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter