Atalanta

CR77, Carmona e Palo: così no Brillano Kessie e D'Alessandro

CR77, Carmona e Palo: così no Brillano Kessie e D'Alessandro
Atalanta 28 Agosto 2016 ore 23:44

Atalanta punita dagli episodi e dagli errori individuali, ancora una volta. Sbaglia Carmona, nonostante una buona prestazione, sbaglia ancora Sportiello (lento nel tuffo sul 2-1) e sbaglia tanto anche Raimondi, che contro Muriel vede davvero le streghe per tutto il primo tempo. Le note positive non mancano, D’Alessandro e Kessie su tutti, ma anche Konko e Gomez, mentre la bocciatura di Paloschi dopo appena 45 minuti è stata netta e molto pesante.

 

Serie A soccer match Uc Sampdoria vs Atalanta

 

Sportiello 5: primo intervento al 31’, sembra tuffarsi in ritardo ma il suo tocco in tuffo è decisivo e manda la palla sul palo. Spiazzato sul rigore di Quagliarella, sul gol del raddoppio non è invece esente da colpe e siamo a due errori (non da lui) in due partite. Ripresa da spettatore non pagante ma prestazione ancora una volta non sufficiente.

Raimondi 4,5: serata difficile. In marcatura su Muriel fatica tantissimo. Al 23’ è bravo a pescare in verticale Gomez, che sbaglia il pallonetto, ma al 34’ è protagonista in negativo: prima perde palla su Muriel e poi stende l’avversario causando il rigore del pareggio. Anche il gol del 2-1 nasce da un pallone di Muriel che gli sfugge via dopo un contrasto. Nella ripresa è generoso e aiuta i compagni sia da terzino che da interno, ma le grandi difficoltà del primo tempo risultano decisive.

Masiello 6,5: gli tocca Quagliarella e lo controllo bene per lunghi tratti. Si muove con sicurezza sia a 3 che a 4 e lì dietro conferma di meritare una maglia da titolare.

Zukanovic 6,5: gioca al centro, funge praticamente da libero e anche in fase di marcatura si mostra sicuro e sempre attento.

D’Alessandro 7: sulla corsa è imprendibile, magari gli manca un po’ di precisione nei tocchi e negli interventi, ma dimostra nel 3-5-2 di essere molto funzionale alla manovra d'attacco. Cala alla distanza, eppure nel finale è ancora lui a creare scompiglio in area con un cross che Gomez scarica di destro addosso al muro blucerchiato.

Kurtic 5,5: cambia un paio di ruoli e tatticamente è molto attento, ma non cambia mai né passo né l’inerzia della partita. Esce nel finale, ancora una volta non lascia il segno e la sua prestazione è impalpabile (dal 77’ Petagna 6: entra e combatte, va anche al colpo di testa ma Viviano dice di no).

 

Sampdorias Argentinian forward Ricardo Gabriel Alvarez (L) and Atalantas Ivorian midfielder Franck Yannick Kessie during the Italian Serie A soccer match Uc Sampdoria vs Atalanta Bergamasca Calcio at Luigi Ferraris Stadium in Genoa, Italy, 28 August 2016 ANSA/SIMONE ARVEDA

 

Carmona 4,5: il suo nome finisce subito sul tabellino dei cattivi (e non è una novità), ma la quantità che mette al servizio della squadra nel primo tempo è comunque buona. Dopo il pareggio doriano stende Linetty al centro del campo sotto gli occhi di Doveri e finisce sotto la doccia: il direttore di gara è fiscale, ma lui non può cadere in simili ingenuità.

Kessie 6,5: sicurezza incredibile fin dai primi minuti. Al 27’ raccoglie un pallone vagante in area e insacca il terzo gol in due partite. Fino alla fine è bravo a tenere il campo e prende mezzo voto in meno solo per un paio di palloni persi con un briciolo di leggerezza.

Spinazzola 5,5: tatticamente molto prezioso, accorcia sulla sinistra dando equilibrio alla difesa ed è sempre pronto a dare una mano. Sorpreso da Barreto in occasione del 2-1, lascia il posto a Conti quando la Dea passa al 3-4-2 (dal 59’ Conti 6: entra bene in partita e si mette al servizio della squadra).

Gomez 6: primo tiro al 3’ fuori di un soffio; al 23’ si presenta solo davanti a Viviano su assist di Raimondi ma il tocco di sinistro in pallonetto è sul fondo. Poi corre tantissimo ed è bravo a giocare anche da punto di riferimento solitario nella ripresa senza mai perdere la bussola. Ma da lui ci si aspetta sempre la scintilla.

 

Serie A soccer match Uc Sampdoria vs Atalanta

 

Paloschi 4,5: gioca solo il primo tempo e nonostante qualche buona palla difesa non si vede praticamente mai. Brutta prestazione, esce durante l’intervallo con Gomez che passa centravanti (dal 46’ Konko 6,5: un paio di anticipi e una chiusura in scivolata salvano pericoli molto pesanti. Buonissimo esordio).

All. Gasperini 5,5: senza Toloi sceglie Raimondi contro Muriel e il risultato è devastante per gli orobici. Rilancia Carmona dal primo minuto e il cileno lo ripaga con un doppio giallo in 43’ minuti. Qualche scelta non convince, altre sembravano giuste e si rivelano sbagliate mentre nel complesso la squadra non gioca male ma perde: il segnale è brutto, bisogna invertire la rotta. Sul mercato prima e nelle scelte poi.

Seguici sui nostri canali