Caso strano

Champions sicura al 100% solo al terzo posto. Ecco perché il quarto non basta

C'è una combinazione, tecnicamente ancora possibile, che non garantirebbe alla Dea, in caso di arrivo nella posizione attuale a fine campionato, l'accesso alla massima competizione continentale

Champions sicura al 100% solo al terzo posto. Ecco perché il quarto non basta
26 Giugno 2020 ore 22:20

di Fabio Gennari

C’è una combinazione che, incredibilmente, potrebbe mandare la quarta in classifica del campionato di Serie A in Europa League e non in Champions League. Letta così, la notizia sembra clamorosa ma in realtà è tutto scritto chiaramente nelle pieghe dei regolamenti Uefa. Il motivo è questo: l’Italia può avere un massimo di cinque squadre iscritte all’edizione 2020/2021 del massimo torneo continentale e considerando che Roma e Napoli sono ancora in gioco nelle rispettive competizioni c’è una combinazione (molto difficile) che manderebbe la quarta (attualmente la Dea) in Europa League.

Se la Roma vincesse l’Europa League 2019/2020 e il Napoli dovesse vincere la Champions League 2019/2020, ovvero le edizioni che saranno concluse ad agosto dopo la fine del campionato di Serie A, la quarta classificata andrebbe in Europa League. Alle vincenti dei tornei continentali, infatti, è riservato di diritto un posto nella Champions League della stagione successiva. Quindi, con Roma e Napoli attualmente al quinto e al sesto posto, la certezza di qualificarsi per la prossima Champions c’è solo in caso di arrivo al terzo posto il prossimo 2 agosto: bisogna andare a prendere l’Inter. Il quarto posto diventerà automaticamente buono per la qualificazione non appena Roma o Napoli (a inizio agosto, dunque a campionato italiano ormai finito) dovessero uscire dalle rispettive competizioni.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia