Dea-Empoli, ancora restrizioni Curva vietata ai senza tessera

Dea-Empoli, ancora restrizioni Curva vietata ai senza tessera
Atalanta 04 Febbraio 2016 ore 19:06

È ufficiale: anche contro l’Empoli, la Curva Pisani dello stadio Comunale di Bergamo sarà chiusa per chi non possiede la Dea Card. Dunque, dopo Atalanta-Sassuolo i possessori di voucher saranno costretti a restare fuori dai cancelli dell’impianto e non potranno assistere alla delicata sfida interna degli uomini di Reja. La decisione è arrivata nel tardo pomeriggio di giovedì 4 febbraio e non dovrebbero esserci ulteriori strascichi per le prossime gare quando a Bergamo arriveranno prima la Fiorentina (21 febbraio) e poi la Juventus (6 marzo).

Gli incidenti scoppiati in centro città dopo Atalanta–Inter dello scorso 16 gennaio, con 40 delinquenti incappucciati che presero d’assalto i bus dei tifosi meneghini e provocando disordini con la polizia, continuano a creare problemi alla tifoseria e alla società nerazzurre. Con la determinazione della scorsa settimana, l’Osservatorio aveva rimandato la decisione al CASMS che ha scelto di dare seguito alla decisione di escludere i possessori di voucher già presa contro il Sassuolo. La gara contro l’Empoli non presenta nessun profilo di rischio, sia la scorsa settimana che domenica prossima si è dunque deciso di punire circa 600 tifosi (tra cui gli ultras) che hanno scelto di non sottoscrivere la Dea Card acquistando un voucher regolarmente validato dalle autorità competenti.

Gli ultras sabato scorso avevano disertato lo stadio e si erano prima recati all’esterno del carcere di via Gleno per dare sostegno agli amici arrestati in seguito agli incidenti post Atalanta-Inter, e in seguito, al termine della partita si erano ritrovati a Redona dove hanno dato vita alla bellissima manifestazione di saluto a German Denis. La decisione, ancora una volta, penalizza tutti per colpa di pochi. La stessa Curva Pisani in settimana aveva preso le distanze dagli incidenti con un comunicato, ma la situazione non è cambiata: allo stadio mancherà certamente la spinta del cuore pulsante del tifo e il rischio di assistere ad una gara senza grande trasporto come contro il Sassuolo è dietro l’angolo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli