Atalanta

Dea, è già tempo di mercato Ilicic è sempre più vicino

Dea, è già tempo di mercato Ilicic è sempre più vicino
Atalanta 17 Maggio 2017 ore 11:13

Il trequartista sloveno della Fiorentina Josip Ilicic è molto vicino all’Atalanta. La voce circola da settimane, l’interesse degli orobici per il calciatore viola numero 72 è sempre stato reale e nelle ultime ore pare ci sia stata una decisa accelerata: secondo alcuni rumors, la società orobica e l’entourage del giocatore avrebbero già trovato un accordo e ora restano da limare le richieste della Fiorentina, magari con l’inserimento di una contropartita.

 

 

I dettagli dell’affare. Il giocatore della Viola ha quasi chiuso la sua esperienza in Toscana, il contratto in scadenza 2018 ed un rinnovo che ormai è sfumato sono dettagli che mettono l’Atalanta nella posizione migliore per trattare con i gigliati. Considerando che il calciatore non guadagna uno sproposito (siamo di poco sotto al milione di euro) e che è appena quindici giorni più vecchio di Gomez (entrambi classe 1988), l’operazione è assolutamente alla portata e pare che gli argomenti sul tavolo con la Viola siano interessanti. L’Atalanta ha dato in prestito fino al 30 giugno 2018 il portiere Sportiello, la cifra del riscatto è fissata a circa sei milioni e la società orobica starebbe pensando di abbassare l’esborso economico inserendo proprio il Sportiello nella trattativa. Di giocatori che potrebbero finire a Firenze l’Atalanta ne avrebbe altri: con l’ingaggio di Pioli in Toscana, chissà che giocatori come Paloschi o D’Alessandro (due uomini che non paiono dentro al progetto Atalanta del futuro) non possano rientrare nei giochi.

Dove può giocare Ilicic. Mancino naturale, fisico asciutto distribuito su 190 centimetri di altezza, Ilicic può giocare da trequartista alle spalle di una o due punte oppure come esterno a destra, ma anche come seconda punta. Nello scacchiere di Gasperini sarebbe Kurtic l’uomo più a rischio e, ironia della sorte, parliamo proprio del giocatore più amico del viola: i due si sono incontrati anche dopo Atalanta-Fiorentina giocata a marzo e Ilicic ha passato un paio di giorni a Bergamo proprio con Kurtic. Dopo tre buone stagioni a Palermo con 107 presenze e 25 gol complessivi tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, il giocatore è poi andato a Firenze dove in quattro stagioni ha finora raccolto 137 presenze e 36 gol. Il suo ex allenatore del Palermo, Bortolo Mutti, dichiarò che un attacco a tre è quello perfetto per Ilicic perché gli permette di accentrarsi e calciare. Con Fiorentina e Palermo, in ogni campionato Ilicic ha sempre fatto gol sfruttando anche le doti balistiche che gli permettono di trovare la rete anche da calcio piazzato.

 

 

Le altre voci: chiesto Foket al Gent, Conti ai saluti? Oltre ad Ilicic, radiomercato ha svelato in serata un’offerta che l’Atalanta avrebbe presentato ai belgi del Gent per il terzino destro Thomas Foket, classe 1994. Il giovane gioca in pianta stabile nella formazione che ha ben figurato sia in Champions League (l’anno scorso) che in Europa League. In questa stagione ha già collezionato ben cinquanta presenze tra Europa League e campionato. Secondo il portale gianlucadimarzio.com, la Dea avrebbe offerto circa 2,5 milioni di euro. Il contratto del giocatore scade nel 2018 e le condizioni sono ideali per fare un buon affare. L’eventuale ingaggio di Foket e la presenza dell’olandese Hateboer, arrivato lo scorso gennaio, darebbero sempre più sostanza alle voci che vogliono Conti in partenza verso qualche big europea. Non si conoscono in dettaglio i nomi delle squadre interessate al ragazzo di Lecco, ma gli otto gol e quattro assist in campionato non possono passare inosservati e si dice che il telefono dell’agente sia bollente. Il ragazzo vorrebbe fare l’Europa a Bergamo ma con un’offerta sopra i venti milioni è normale che lo scenario possa cambiare radicalmente.