Atalanta

Voci (sicure) da Serbia e Belgio Katai e Sylla vicini alla Dea

Voci (sicure) da Serbia e Belgio Katai e Sylla vicini alla Dea
Atalanta 27 Agosto 2016 ore 07:17

In Serbia sono sicuri: il “mister X” sulle cui tracce si sarebbe mossa in gran segreto l’Atalanta è Aleksandar Katai, centrocampista offensivo classe 1991, capitano della Stella Rossa di Belgrado. Secondo il giornale Zurnal.rs, Katai sarebbe ad un passo dalla Dea e l’operazione dovrebbe concludersi per una cifra tra i 2,5 e i 3 milioni di euro. La voce non trova conferme ufficiali a Bergamo e, come sempre accade in tempo di mercato, va presa con beneficio di inventario, ma i colleghi serbi sono sicuri e nelle prossime ore l’affare potrebbe chiudersi.

 

https://youtu.be/bn6dfAmCrBk

 

L’indiscrezione circolata alle 21 di venerdì 26 agosto. La Stella Rossa di Belgrado ha pareggiato giovedì sera allo stadio Maracana contro il Sassuolo: alla rete di Berardi ha risposto proprio Katai, che è anche capitano dei biancorossi. Secondo la stampa serba, sulle tribune era presente anche un emissario atalantino e nella serata di venerdì (dunque circa 24 ore dopo la partita), sul portale Zurnal.rs è comparsa la notizia di una trattativa ormai in dirittura d’arrivo per il giocatore classe 1991.

Pare che l’Atalanta sia sulle tracce di Katai ormai da mesi, i dirigenti bergamaschi sono alla ricerca di un nuovo innesto nel reparto avanzato e proprio sulla destra mancherebbe un tassello. Gasperini a sinistra può contare su Gomez (titolarissimo) e sul giovane Cabezas (classe 1997 appena arrivato dall’Ecuador), sulla fascia opposta c’è invece il solo D’Alessandro e l’arrivo di Katai andrebbe a chiudere i giochi con un elemento relativamente giovane, ma con una buona esperienza anche internazionale. Si dice che la Stella Rossa non attraversi un momento particolarmente favorevole dal punto di vista economico nonostante una sponsorizzazione di lusso con la Gazprom, la cessione del capitano in scadenza nel 2017 sarebbe necessaria. La richiesta è di tre milioni, l’Atalanta secondo la stampa serba vorrebbe chiudere a meno, ma pare abbia comunque battuto la concorrenza degli olandesi del Feyenoord che si sono fermati a 1,5 milioni.

 

https://youtu.be/5uHbBTWA4ks

 

Chi è Aleksandar Katai. Katai è un centrocampista offensivo, un numero 10 che gioca in tutti i ruoli d'attacco. Il campionato serbo non è di livello eccelso e lo scudetto se lo dividono sostanzialmente le due squadre di Belgrado (Partizan e Stella Rossa). In questo primo scorcio di stagione, il tuttofare serbo nato a Srbobran è stato protagonista con 10 presenze, 6 gol e 1 assist tra campionato, qualificazioni di Champions League e di Europa League, ma non è riuscito a contribuire in modo determinante al passaggio del turno della sua squadra.

In carriera Katai ha vestito le maglie di Vojvodina, Palic, Olympiakos, Ofi Creta, Platanias e Stella Rossa. Nello scorso campionato ha collezionato 33 presenze, 23 gol e 10 assist tra campionato, qualificazioni Europa League e Coppa di Serbia, laureandosi capocannoniere del torneo nazionale con 21 reti davanti al compagno portoghese Hugo Vieira. Tatticamente, il centrocampista può giocare sia sulla destra che al centro che sulla sinistra alle spalle di un centravanti, calcia senza problemi di destro e di sinistro e spesso prova anche l’assist. Se l’operazione dovesse andare a buon fine, l’Atalanta farebbe un’altra scommessa alla de Roon con un esborso relativamente basso in un ruolo dove le alternative non mancano e c’è comunque la possibilità di mettersi in mostra.

 

https://youtu.be/xgt-pq8wpcQ

 

In Belgio parla Sylla: “Posso andare all’Atalanta”. Oltre a quelle provenienti dalla Serbia (fonte giornalistica), ci sono voci importanti che arrivano anche dal Belgio. E in questo caso, la fonte, è diretta. Idrissa Sylla, attaccante guineano dell’Anderlecht classe 1990, ha parlato al termine della sfida di Europa League vinta dai belgi contro lo Slavia Praga e le sue dichiarazioni (raccolte dal collega Franken del portale Dhnet.be, non lasciano spazio a interpretazioni.

“I miei ultimi minuti con l’Anderlecht? E’ possibile. La società ha ricevuto un’offerta dagli inglesi del Wolverhampton, ma non voglio andare lì. Ci sono altre proposte e tra venerdì e sabato (ieri e oggi, ndr) parlerò con il club per prendere una decisione. Posso dire che l’Atalanta è tornata in corsa, mi hanno seguito per due anni e mi piacerebbe molto andare a Bergamo e scoprire il campionato italiano. Credo che i nerazzurri abbiano la forza economica per acquistarmi, in Inghilterra sono molto ricchi ma stiamo a vedere”.

Su altri portali belgi si parla di un’offerta degli inglesi di circa 6 milioni di euro mentre l’Atalanta sarebbe ferma a 3 milioni per un giocatore interessante che comunque verrebbe a fare la riserva di Paloschi in caso di partenza di Pinilla. Anche su questo fronte non ci sono altre conferme da Bergamo, ma gli ultimi giorni di mercato saranno probabilmente molto caldi. Sylla, in questo avvio di stagione, ha segnato 3 reti tra campionato e qualificazioni all’Europa League in 7 presenze per un totale di 419 minuti giocati.

Seguici sui nostri canali