La decisione

L’Atalanta non si ferma e permette ai calciatori di restare a Zingonia a dormire

Non si ferma l'attività del gruppo orobico nonostante le partite in programma siano molto lontane

L’Atalanta non si ferma e permette ai calciatori di restare a Zingonia a dormire
11 Marzo 2020 ore 14:53

L’Atalanta ha fatto rientro a Zingonia nella notte dopo la vittoria contro il Valencia, il volo charter con a bordo la squadra e lo staff è partito poco prima dell’1 di notte dallo scalo spagnolo e ha raggiunto Bergamo dove un bus attendeva i protagonisti della storica qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Gasperini ha fatto svolgere ai suoi ragazzi una seduta mattutina al Centro Bortolotti e c’era attesa per la decisione sui prossimi giorni di lavoro, visto che il campionato sarà fermo per Coronavirus almeno fino al 3 aprile.

La società ha fatto sapere che sono stati programmati allenamenti pomeridiani per i prossimi tre giorni (giovedì, venerdì e sabato) con possibilità, per chi volesse, di fermarsi a dormire a Zingonia durante la notte. Questa opzione permetterà dunque di limitare gli spostamenti senza interrompere il lavoro quotidiano. A oggi c’è grande incertezza sui prossimi impegni, ma l’Atalanta ha deciso di continuare a restare allenata. Dal punto di vista mentale, può essere molto positivo proseguire con le sedute. Il consiglio per tutti è quello di restare a casa e non fermando l’attività del Centro Bortolotti si lascia ai calciatori la possibilità di restare comunque con il “motore acceso”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia