La decisione

Europei rinviati al 2021, ora c’è spazio per finire la stagione: presto tutte le date

Da Nyon sono arrivate importanti novità per il calcio europeo in piena emergenza Coronavirus

Europei rinviati al 2021, ora c’è spazio per finire la stagione: presto tutte le date
17 Marzo 2020 ore 16:22

di Fabio Gennari

Adesso è ufficiale: gli Europei di calcio previsti per il 2020 sono spostati avanti di un anno, si inizierà a giugno 2021. La decisione è stata comunicata dalla Uefa attraverso il suo sito ufficiale ed è stata ratificata dall’Esecutivo dopo le riunioni svoltesi in giornata a Nyon con collegamenti video in tutto il continente. Sinceramente, vista la situazione legata al Coronavirus, era impossibile che si procedesse in altro modo e, a questo punto, inizia un complicato gioco a incastro che coinvolge sia le federazioni nazionali che la Uefa, visto che l’obiettivo comune è quello di terminare la stagione in corso sfruttando anche il mese di giugno.

Le prime indiscrezioni fissano per il 27 giugno la finale di Champions League a Istanbul e per il 24 giugno quella di Europa League a Danzica, ma non c’è ancora un calendario definitivo perché la Uefa ha definito oggi due commissioni speciali e una di queste ha proprio il compito di ridisegnare tutti i calendari per proporre una serie di soluzioni tra cui scegliere quella definitiva. C’è chi ipotizza una ripartenza a metà aprile, chi invece parla di inizio maggio per la Champions e l’Atalanta è attenta osservatrice: prima di rivedere i nerazzurri in campo sarà necessario attendere il completamento degli ottavi di finale (quattro partite, tra cui quelle di Juventus e Napoli). Sulla data ripartenza della Serie A, invece, non ci sono ancora informazioni concrete, ma tutto lascia pensare che si ricominci a inizio maggio: il mese di aprile, salvo imprevisti da Covid-19, servirà per riaccendere il motore di tutte le squadre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia