Atalanta
Bella risposta

Febbre Champions: già venduti oltre 9.800 biglietti venduti per Atalanta-Manchester United

Finalmente la gente risponde: sfiorata quota diecimila per i tagliandi della rivincita con i Red Devils, in programma la sera del 2 novembre

Febbre Champions: già venduti oltre 9.800 biglietti venduti per Atalanta-Manchester United
Atalanta Bergamo, 23 Ottobre 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

Prima giornata di vendita e subito grande risposta da parte dei tifosi atalantini in vista della super sfida del prossimo 2 novembre a Bergamo contro il Manchester United. La società ha aperto alle 13 di ieri, 22 ottobre, la possibilità di acquistare i tagliandi per la rivincita contro i Red Devils in prevendita e c'è stata grande ressa (digitale) per accaparrarsi un posto allo stadio. Nonostante i problemi ai server di Vivaticket, il conteggio in serata è arrivato a sfiorare quota diecimila, con oltre 9.800 biglietti staccati.

Il dato ufficiale fornito da Atalanta intorno alle 20 era di 9.254 biglietti venduti dalle 13, ovvero in poco meno di 7 ore. Alle 23, un rapido conteggio sulla mappa di Vivaticket ha permesso di verificare come altri 550 biglietti circa erano stati staccati. A questo dato va aggiunto quello relativo alle quote di tagliandi riservati a sponsor e Uefa (sono da contratto e in partite come quella contro lo United vengono tutti polverizzati) ed è per questo che su Vivaticket sono rimasti a disposizione poco più di 2.600 tagliandi.

Il dettaglio racconta di 1.022 posti ancora liberi in Pisani, 892 in Morosini, 324 nei distinti Sud, 175 in Rinascimento Coperta, 171 in Rinascimento Scoperta e 44 in Tribuna Centrale. Non c'è nessun dubbio che la gara farà segnare il primo "tutto esaurito" della stagione, sebbene nel conteggio manchino anche i tagliandi del settore ospiti, ma con altri due giorni pieni di vendita in prelazione riservata agli abbonati 2019/20 con possibilità di comprare solo nello stesso settore dell'abbonamento è verosimile che non resterà quasi nulla per la vendita libera.

Il taglio verso il basso dei prezzi rispetto alla precedente gara contro lo Young Boys ha portato dunque dei vantaggi, lo stadio è ancora al 75% della capienza (circa sedicimila posti) e se contro Udinese e Lazio ancora non si registrano numeri alti è chiaro che la seconda gara interna della massima competizione europea sta esercitando invece grande fascino su tutta la tifoseria. La speranza è che già dall'Udinese lo stadio torni a ruggire, una sorta di prima prova generale in vista di Atalanta-Manchester United.