Bentornato!

Finalmente torna Marten de Roon, l'Atalanta ha un dannato bisogno di lui

Sul volo che raggiungerà la Spagna ci sarà anche il centrocampista olandese, che non ha ancora giocato in A per squalifica

Finalmente torna Marten de Roon, l'Atalanta ha un dannato bisogno di lui
Atalanta 13 Settembre 2021 ore 09:10

di Fabio Gennari

Minuto 92' di Atalanta-Milan dello scoro 23 maggio: Marten de Roon in occasione del secondo calcio di rigore assegnato ai rossoneri si rende protagonista di un brutto gesto verso Krunic e poi ha un contatto troppo ravvicinato con il direttore di gara Mariani. Cartellino rosso, giudice sportivo che usa il pugno duro rifilando quattro giornate di squalifica all'olandese e la richiesta dello stesso de Roon di non fare ricorso: ho sbagliato ed è giusto che paghi, è il pensiero del numero 15 olandese.

Oggi per il pilastro della squadra orobica inizia ufficialmente la stagione 2021/22. Dopo tre partite viste tra televisione e tribuna, Marten de Roon torna disponibile per l'esordio della Dea in Champions League e domani sera sul campo del Villarreal una maglia da titolare sarà senza dubbio sua. È un recupero importante, contro la Salernitana sabato prossimo dovrà scontare l'ultima giornata di squalifica in A, ma ormai l'esilio forzato è agli sgoccioli e per la Dea si tratta di una gran cosa.

Con de Roon in campo si riformerà la coppia titolare con Freuler; che il modulo sia il 3-4-2-1 o che si passi al 4-2-3-1, per loro due cambia poco: con 181 presenze totali da quando Gasperini allena la Dea (è il quarto più presente dietro a Freuler con 213, Gomez con 191 e Toloi con 188), l'importanza dell'olandese nell'impianto di gioco dei bergamaschi è certificato dai numero e basta considerare le prestazioni per capire che parliamo davvero di un giocatore decisivo sia per la fase difensiva che per quella offensiva.

La capacità di de Roon di stringere le maglie in copertura e di recuperare palla con velocità è un tratto distintivo del gruppo, il ragazzo si è potuto allenare senza problemi in questo periodo e non risulta nessun tipo di problema per il suo impiego. Sarà titolare vicino a Freuler, con Pasalic che dovrebbe sedere in panchina almeno inizialmente. Dopo il ritorno in campo di Zapata nella sfida di sabato, ecco un altro recupero che regala davvero tanta fiducia per la prima gara europea dell'anno.