Novità da Firenze

Fiorentina-Atalanta del febbraio 2019, chiuse le indagini: 20 atalantini a processo

Nonostante il periodo di emergenza, la Questura toscana ha parecchia fretta di andare a processo: parla l'avvocato Riva

Fiorentina-Atalanta del febbraio 2019, chiuse le indagini: 20 atalantini a processo
13 Marzo 2020 ore 23:44

di Fabio Gennari

Il Coronavirus non ferma la Questura di Firenze. L’avvocato Federico Riva, uno dei legali degli ultras atalantini denunciati per aver forzato un cancello del Mandela Forum con atteggiamenti minacciosi al termine di Fiorentina-Atalanta del 27 febbraio 2019, ha ricevuto nelle ultime ore la notifica di conclusione delle indagini da parte della Questura di Firenze e nonostante il Coronavirus e la necessità di restare a casa per evitare i contagi, nei prossimi giorni si preannuncia un super lavoro.

«In merito ai fatti avvenuti subito dopo la gara del Franchi di Coppa Italia giocata il 27 febbraio 2019 – spiega il legale – ci hanno comunicato che dei 28 denunciati, 20 diventano imputati e andranno a processo. Ciò che mi sembra paradossale è che sono stati dati 20 giorni di tempo per le nostre attività difensive: memorie e interrogatori dovranno essere programmate a strettissimo giro di posta. Saranno coinvolti gli imputati e il Pubblico Ministero, oltre agli avvocati: mi domando, che fretta c’è? Siamo in un momento di emergenza nazionale e si parla di un danneggiamento per cui ci sono in ballo 300 euro di una serratura da cambiare».

Il processo di cui si parla non riguarda i fatti avvenuti invece in prossimità del casello di Firenze Sud. Per il pestaggio della polizia denunciato dai tifosi, infatti, non c’è ancora nessuna novità. Possibile che a più di un anno di distanza non si sappia ancora chi ha sbagliato e perché? A che punto sono le indagini? Tante domande, nessuna risposta. Una situazione davvero paradossale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia