Atalanta
Il personaggio

Futuro incerto ma voglia di scrivere la storia: Zapata a caccia del record di gol in A di Doni

Nonostante i problemi fisici e un'ottima condizione generale ancora da ritrovare, il numero 91 sudamericano è vicinissimo a scrivere la storia

Futuro incerto ma voglia di scrivere la storia: Zapata a caccia del record di gol in A di Doni
Atalanta Bergamo, 27 Dicembre 2022 ore 08:07

di Fabio Gennari

Mancano 2 gol. Solo 2 gol. Duvan Zapata ha finora segnato 67 reti in serie A con la maglia dell'Atalanta, il record assoluto nel massimo campionato italiano di un giocatore della Dea appartiene a Cristiano Doni che si è fermato a quota 69. Il colombiano è dunque vicinissimo alla vetta, per lui avrebbe un grande significato toccare un punto così alto e riscrivere la storia: l'ex capitano ha realizzato l'attuale record con 201 partite all'attivo (media di gol ogni 2,91 gare) mentre Zapata è a 67 in 135 gare (poco più di 2 gare per ogni rete).

La vicinanza al record di sempre in A, tuttavia, si scontra con una situazione in cui Zapata non è più titolare certo dell'Atalanta. Nelle ultime stagioni, progressivamente, la condizione fisica del numero 91 di Cali è progressivamente peggiorata e ci sono stati diversi problemi muscolari che lo hanno frenato. Il nuovo che avanza di chiama Hojlund, l'attaccante classe 2003 danese è destinato ad avere un ruolo sempre più da protagonista ma è evidente che uno come Duvan, da alternativa al giovane compagno o anche in coppia con lui (ma ci sarebbe poi da trovare un posto a Lookman...) rappresenta una risorsa.

Nei prossimi 6 mesi la sfida sarà dunque questa, difficile pensare ad una partenza già a gennaio di Zapata visto che l'Atalanta dovrebbe trovarne uno migliore e anche per il fatto che la prima parte di stagione del giocatore sudamericano non è stata scintillante: piuttosto che svenderlo, in questo momento l'imperativo è gestirlo considerando che lo stesso giocatore è alla ricerca della miglior condizione e che non può pensare di essere un titolare indiscusso della squadra.

Per lo stesso Gasperini si tratta di una sfida importante. Prima e dopo la gara di novembre contro l'Inter il tecnico aveva parlato di una situazione, quella relativa al dualismo tra Zapata e Hojlund, che andava risolta da parte della società ma il livello di gestione è molto più vicino alla squadra. Il presidente Percassi lo ha appena ribadito, le scelte tecniche sono tutte del mister e non c'è altra via per sfruttare al meglio le opportunità che il gruppo offre: se fosse la società a dover intervenire si dovrebbe arrivare ad una cessione a gennaio, chissà che invece anche questa possibilità di raggiungere il record di gol in A sia uno stimolo ulteriore per il numero 91 colombiano.

Seguici sui nostri canali