Menu
Cerca

Gasp, perché non hai parlato? E Ilicic stia fuori due giornate

Gasp, perché non hai parlato? E Ilicic stia fuori due giornate
Atalanta 12 Novembre 2019 ore 10:22

«Bepo, manera set isse sciopat? (perché sei così conciato?)».

Il mio compagno di caffè settimanale lo trovo al solito ber seduto nel tavolino vicino al flipper. Non funziona da anni ma è sempre un bel vedere, il Bepo invece è uno straccio e mi preoccupo subito del motivo.

«Fabio, ghe la fo piö… (non ce la faccio più)».

«Osti Bepo, cosa ghet? (cos'hai?)».

«Troppe partite, troppe emozioni tutte assieme. Go ona certa età!».

«Bepo, ‘kulet! Ta met fac stremi… (mi hai fatto spaventare)».

«Ahahahah! Giornalista non puoi credere a tutto quello che ti dico. Però questa sosta è benedetta».

«Parla mia Bepo, benedettissima!».

«Dopo il City temevo la gara di Genova, pensavo che ci avessero messo in difficoltà. E invece, nemmeno in 12 ci son riusciti…».

«Bepo, ho già capito: Irrati ti ha fatto arrabbiare…».

«Molto peggio. Arrabbiarsi è una cosa, sentes ciapat per ol cul l’è pegio… (essere presi per i fondelli è peggio)».

«Sono d’accordo: quel fallo di Ferrari è rosso anche se arbitra uno che non ci vede. Pazzesco».

«Ma l’errore più grande lo fa poi Gasperini».

«Perché?».

 

 

«Fabio, pensiga be. Hai l’occasione di andare in tv e difendere una prestazione un po’ così calcando la mano su un episodio clamorosamente a tuo favore. Puoi pure permetterti il lusso di riderci sopra con sarcasmo dissimulando l’arrabbiatura. E invece Gasperini non si presenta. Per me, grave errore del mister…».

«Bepo, anche io son rimasto sorpreso ma conosco anche il carattere del mister: se si presentava magari sbroccava di brutto. Passiamo oltre…».

«Pota Fabio, passiamo oltre! I prosime dö ti et vester? (Hai visto le prossime due?) Juve e Dinamo Zagabria…».

«Due gare da grandi emozioni, spero che ol to cor al tegne… (spero che il tuo cuore regga)».

«Sperem, nel caso bara bianca».

«Ma che bianca, nerazzurra!».

«La a be po a chela…».

«Desmet de cönta sö bale… Piuttosto, speriamo in Zapata al rientro e nel giudice sportivo».

«Fabio, ma spias ma giudice sportivo anche no».

«E Ilicic?».

«Che li staghe in tribuna. Do giornade l’ha ciapat, do giornade li staghe fo (che stia in tribuna. Due giornate ha preso e due giornate stia fuori)».

«Capisco il punto di vista, in effetti non hai torto…».

«È un fuoriclasse ma non un campione. Ormai la penso così!».

«Vediamo dai. Bepo: delle prossime due quale è quella più importante?».

«Ho già preso il biglietto per l’Ucraina. Voglio giocarmi tutto all’ultima sfida. Con dieci gradi sottozero».

«Siamo in due, addosso alla Dinamo!».