Atalanta
Le parole del mister

Gasp si gode i tre punti e i recuperi: «Noi abbiamo fatto il nostro, ora sta alle avversarie»

Il tecnico è contento del 5-2 allo Spezia e non nega di sperare in qualche passo falso delle rivali. Ma la testa è già alla Champions

Gasp si gode i tre punti e i recuperi: «Noi abbiamo fatto il nostro, ora sta alle avversarie»
Atalanta Bergamo, 20 Novembre 2021 ore 17:22

Le parole di Gasperini a Dazn dopo il 5-2 allo Spezia arrivano appena dopo quelle di un Pasalic raggiante, autore di una doppietta e un assist. «Mario sta attraversando un grande momento di forma - commenta il mister nerazzurro -, decisivo sia negli assist che nei gol, sia con noi che in Nazionale. Però ha fatto bene anche Malinovskyi quando è entrato. Chi all'inizio era in panchina e poi ha trovato spazio ha fatto bene, stiamo crescendo anche in questo. La partita non era facile».

A proposito della partita: la Dea, dopo aver subito in avvio, ha alzato i giri del motore per poi controllare nella ripresa. «Nel secondo tempo abbiamo abbassato molto il ritmo - conferma Gasperini -, concedendo il possesso del gioco a loro, che sono una squadra che ha idee e sa costruire, sa essere pericolosa. Come partita dopo la sosta è stata una buona gara da parte nostra. Qualcuno era un po' affaticato, ma è normale. Alla fine abbiamo fatto la partita giusta, che volevamo».

Di buono, oltre ai tre punti, c'è il recupero di diversi uomini: «Recuperi fondamentali, assolutamente, soprattutto in difesa, dove abbiamo avuto molte defezioni. Ma anche Pessina è un "acquisto" importante. Muriel? Sappiamo quanto vale. Può vivere dei momenti di difficoltà, ma è importantissimo per noi. In generali è un buon momento, stiamo recuperando tutti. Ora arriva una striscia di partite tosta, dobbiamo essere sul pezzo».

In chiusura, a Gasp viene chiesto un giudizio sulla classifica: «Noi siamo lì, in una buona posizione. Ovviamente quando ci sono scontri diretti tra le avversarie speri sempre di conquistare qualche punto, ma siamo ancora in una fase in cui dobbiamo guardare a noi stessi e basta, gli altri facciano quello che vogliono - scherza il mister -. Per una settimana, in campionato, siamo tranquilli. Pensiamo alla Champions».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter