Parola del mister

Gasperini: «Noi favoriti? Conta il campo, il resto viene dopo». E di mercato non si parla

Il condottiero degli orobici è parso estremamente concentrato sulla gara col Marsiglia e sull'obiettivo di fare ancora una grande impresa

Gasperini: «Noi favoriti? Conta il campo, il resto viene dopo». E di mercato non si parla
Pubblicato:
Aggiornato:

di Fabio Gennari

Gian Piero Gasperini è concentrato, lo sguardo del tecnico alla vigilia di Marsiglia-Atalanta è quello dei giorni migliori. Ovvero focalizzato su quanto la Dea dovrà fare stasera (2 maggio) al Velodrome, senza concessioni al mercato (in conferenza stampa le domande sul futuro sono state rispedite al mittente) e con l'unico obiettivo di mettere al centro di ogni ragionamento la sfida di andata contro la formazione francese. Il primo atto di un doppio confronto che vale la finale di Europa League.

«Il ruolo di favoriti conta poco - ha dichiarato il tecnico -, quello che importa davvero è come giochi sul campo. Abbiamo più credibilità perché abbiamo eliminato il Liverpool, certo, ma si riparte sempre da 0-0. Mi auguro di fare meglio della gara d'andata, ad esempio, di Firenze, perché quando ci sono due gare e si gioca su 180 minuti ci sono sempre momenti diversi. La nostra prima ambizione è fare una buona partita qui e metterci in evidenza, avere coraggio e qualità nell'affrontare questo tipo di partite».

Con l'orgoglio di rappresentare un popolo come quello orobico e atalantino, che anche stavolta sarà presente in gran numero, forse la difficoltà più grande è saltare da una competizione all'altra senza soluzione di continuità. Qualcosa di unico per la compagine atalantina.

«Questa stagione è davvero straordinaria per noi, abbiamo giocato tante partite decisive - ha detto il mister -. Entrambe le squadre hanno meritato di giocare questa semifinale di Europa League, è giusto che ci sia grande considerazione e grande attenzione per entrambe. Siamo dentro a tutte le competizioni, ma in questo momento l'Europa League è la priorità».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali