Atalanta
Parola del mister

Gasperini parla di mercato, ma non si sbilancia: «Tutto bloccato, ma siamo sul pezzo»

Il tecnico ha confermato che i dialoghi con la società sono costanti e quotidiani, ci sono tante opzioni sul tavolo e ci si aspettano altri colpi

Gasperini parla di mercato, ma non si sbilancia: «Tutto bloccato, ma siamo sul pezzo»
Atalanta Val Seriana, 14 Luglio 2022 ore 09:10

di Fabio Gennari

«L'obiettivo è ringiovanirsi e rinforzarsi. Il rafforzamento dipende da cosa proporrà il mercato. L’Atalanta mi sembra molto attiva e dinamica, è su tante trattative, ma questa è una fase in cui nessuno compra e nessuno vende. La situazione generale è di stallo, per quanto ci riguarda ci sono tante idee e speriamo che sia possibile portarne a compimento qualcuna che permetta di migliorare la squadra». È fiducioso, Gian Piero Gasperini. Al termine della seconda sgambata stagionale contro i dilettanti delle Valli Bergamasche, il mister ha parlato dei primi dieci giorni di lavoro che il gruppo ha finora sostenuto e, appunto, anche di mercato.

Nessuna concessione sui nomi in entrata, mentre qualcosa in più si è capito sulle cessioni. «El Shaarawy? Ci sono tanti giocatori forti e bravi, ma non dirò nulla. È un momento strano, c’è gente disposta a comprare ma non vuole vendere, non posso sapere se a un certo punto si sbloccherà. Di certo, l’Atalanta è molto dinamica. Ilicic, Miranchuk e Lammers fuori dall'amichevole? In questo momento sono giocatori che possono essere sul mercato». La sottolineature per i tre assenti della partitella è importante, nulla di nuovo rispetto a quanto si sapeva, ma sentire la conferma che sono tutti sul mercato è indicativo.

«Prima di poter parlare di obiettivi - ha detto il tecnico in merito a quello che la squadra potrà fare nella stagione - dobbiamo costruire la squadra e vedere come sarà a fine mercato, misurando la nostra forza anche rispetto alle avversarie. Da me non avrete né ruoli né nomi. Con la società parlo in continuazione, il mercato cambia sempre e tutto può cambiare. Per ora è arrivato solo Ederson ma è un giocatore importante che ci può rinforzare, è sicuramente un giocatore evoluto e non credo che ci saranno problemi. Ha caratteristiche che conosciamo e si è messo in evidenza nel campionato scorso».

Interessanti le parole sui giovani. «Zortea e Ruggeri? Di Zappacosta sapremo la prossima settimana se potrà o meno anticipare il recupero. Per il resto, l’Atalanta non ha problemi a ringiovanirsi, nel settore giovanile ci sono dei valori importanti. A oggi non ci sono solo Ruggeri e Zortea, ma anche Okoli, aspetto Cambiaghi e sono curioso di vederlo. Sono tutti in grado di dare completezza alla rosa, speriamo possano diventare giocatori importanti».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter