Dopo Atalanta-Liverpool 0-5

Gasperini è scuro in volto: «Dobbiamo riflettere, abbiamo poca intensità e corriamo meno»

Il tecnico nerazzurro non cerca alibi per la pesante sconfitta e sottolinea come i Reds siano stati più forti: «Qualcosa dobbiamo cambiare»

Gasperini è scuro in volto: «Dobbiamo riflettere, abbiamo poca intensità e corriamo meno»
Bergamo, 03 Novembre 2020 ore 23:49

di Giordano Signorelli

La battuta d’arresto contro il Liverpool sarà pesantissima da digerire, e lo conferma il volto scuro del tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini dopo la partita. «Dovremo riflettere, perché ci è capitato di perdere male anche l’anno scorso a Manchester, ma avevamo la sicurezza di poter migliorare. Contro il Liverpool si è notato un divario pesante invece, c’è da riflettere sull’aspetto tattico-strutturale. Non abbiamo avuto paura dei nostri avversari, perché venivamo da due buoni risultati e non c’era timore. Abbiamo affrontato il Liverpool con la fiducia di poter reggere ed essere pericolosi. Invece loro andavano più forti di noi, non siamo stati intensi, abbiamo modificato un po’ le nostre caratteristiche e bisognerà valutare come comportarsi. Noi stiamo prendendo troppi gol al di là del valore del rivale, e segniamo un po’ meno, corriamo meno».

A posteriori, Gasperini fa anche questa analisi: «Anche contro l’Ajax era arrivato un campanello d’allarme, ma in quell’occasione siamo riusciti a raddrizzarla con merito. Contro il Liverpool però c’è stato un divario più ampio. Dovremo apportare qualche modifica come fatto negli anni scorsi. Giocare ogni tre giorni? Ti risucchia energie, vai a Crotone ed è dura per tutti. Poi, se vuoi giocare le coppe, ti devi abituare a questi ritmi».

Sullo schema a due punte, invece, il tecnico dice: «È frutto di un percorso fatto recentemente. Contro il Liverpool non andava bene, ma gli attaccanti non sono stati l’unico problema. Dietro ci hanno bruciato un sacco di volte, quindi diamo i meriti ai nostri avversari». E sul possibile contraccolpo psicologico sottolinea: «Lavoreremo sulla testa. Come lo facciamo quando vinciamo, lo faremo anche nei prossimi giorni. Gol subiti? Va tenuto tutto in considerazione, compresa la protezione della difesa. C’è da porre rimedio».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia