Stretta di mano

Gewiss Stadium, accordo Comune-Atalanta sui lavori in Curva Sud: ecco le novità

Nota congiunta della società nerazzurra e Palazzo Frizzoni: entro fine di settembre via al cantiere. I lavori dureranno molti mesi, ma la Dea resterà qui a giocare. Il club riqualificherà anche il Campo Utili. E sul parcheggio...

Gewiss Stadium, accordo Comune-Atalanta sui lavori in Curva Sud: ecco le novità
Atalanta Bergamo, 29 Aprile 2021 ore 18:24

di Fabio Gennari

Adesso è anche ufficiale: il Gewiss Stadium sarà oggetto del terzo lotto di lavori per la riqualificazione della Curva Morosini, verrà anche realizzato il parcheggio sotterraneo, esattamente come previsto, e ci saranno altri 100 posti auto in superficie con il mantenimento del mercato del sabato, esattamente dove si trova oggi. L'annuncio è arrivato da una nota congiunta firmata da Atalanta e dal Comune di Bergamo, nessuno stravolgimento del progetto ma con l'aggiunta della riqualificazione del Campo Utili di via Baioni, che restituirà alla città un nuovo spazio per le attività sportive della zona.

Dopo settimane di riunioni e di incontri, Atalanta e Comune di Bergamo hanno dunque trovato la quadra. I lavori inizieranno entro il mese di settembre 2021, l'abbattimento della Curva Morosini sarà seguito dalla costruzione del parcheggio interrato, per cui è stato concesso un diritto di sottosuolo per 99 anni. I posti complessivi saranno 388, di cui 135 in convenzione a uso pubblico e altri 253 invece di Atalanta. Rispetto alle previsioni, il piazzale antistante la Curva Morosini sarà completamente riqualificato ma saranno mantenuti 100 posti auto e si continuerà a fare il mercato del sabato. Ci saranno poi ulteriori lavori in Piazzale Goisis, quello che conduce al Lazzaretto.

L'Atalanta continuerà a giocare a Bergamo con tre settori aperti su quattro, per realizzare il parcheggio interrato e la nuova Morosini saranno necessari diversi mesi ma quello che conta davvero è che con il terzo e ultimo lotto di lavori si raggiungerà l’obiettivo, richiesto anche dal bando di vendita, dell’incremento della capienza del Gewiss Stadium fino a circa 25 mila posti. È previsto anche l’incremento delle superfici all'interno del volume esistente dell'impianto, per adeguamento agli standard UEFA/CONI/FIGC.

Dai disegni circolati, la nuova Morosini sarà gemella della Pisani, con oltre 9mila posti a sedere e un'altezza ci circa 25 metri. Al termine di questo lotto di interventi, l'investimento della società orobica nell'operazione stadio supera i 40 milioni di euro, compresi gli 8,6 milioni che furono spesi nel 2017 per l'acquisto.

«È con grande soddisfazione che ci apprestiamo a far partire il terzo lotto di lavori di riqualificazione del Gewiss Stadium, la casa dell’Atalanta, lo stadio di tutti i tifosi atalantini - dichiara Antonio Percassi, presidente dell'Atalanta -. Una grande collaborazione e un grande lavoro di coordinamento ci hanno permesso, in tempi e spazi strettissimi, di realizzare prima la nuova Curva Nord Pisani e quindi la Tribuna Rinascimento. Ora è il turno della Curva Sud Morosini, che consentirà di riqualificare anche gli spazi adiacenti alla stessa curva che la città, ma in particolare modo il quartiere, avrà a disposizione. Senza dimenticare la riqualificazione del Campo Utili, dove si sono allenati per molti anni i nostri ragazzi del Settore Giovanile, un intervento del quale Atalanta è molto orgogliosa».

Non nasconde la sua soddisfazione nemmeno il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. «Sono molto soddisfatto del lavoro che si sta completando sul Gewiss Stadium, non solo perché centriamo l’obiettivo di dotare la città di una struttura sportiva di livello europeo, all’altezza degli standard raggiunti dall’Atalanta in questi ultimi anni, ma anche perché proseguiamo nel lavoro di miglioramento dello spazio pubblico intorno allo stadio. La nuova piazza davanti al Lazzaretto, il mantenimento del mercato del sabato in uno spazio più bello e più verde e soprattutto la sistemazione del Campo Utili sono l’ulteriore conferma dei benefici alla collettività che provengono da questa operazione di riqualificazione. Adesso speriamo nel miglioramento, mano a mano che prosegue la campagna vaccinale, della situazione Covid-19 e, conseguentemente, nella riapertura al pubblico, seppur contingentato, in occasione delle gare dei nerazzurri: sarebbe un altro importante segnale di progressivo ritorno alla normalità per la nostra città».

Dall'assessore alla Riqualificazione urbana, Francesco Valesini, arriva anche conferma che i nerazzurri continueranno a giocare a Bergamo. «Quest'accordo consente di portare a termine la gran parte dei lavori previsti per la riqualificazione dello stadio in un unico ultimo lotto di intervento, conciliando i lavori sulla Curva Sud con le opere pubbliche più rilevanti, senza dover spostare le partite di campionato in altri stadi. Un risultato che dai primi approfondimenti non sembrava per nulla scontato. Il riconoscimento, inoltre, dello standard qualitativo di Campo Utili ci consentirà finalmente di riqualificare, dopo molti anni, un impianto sportivo a servizio anche del quartiere, il cui destino sembrava, dopo il fallimento del Piano Integrato della Ex Sace, ormai segnato, abbandonandolo a un irreversibile stato di degrado e decadenza».