Gomez e Baselli protagonisti Scaloni, ultima da guerriero

Gomez e Baselli protagonisti Scaloni, ultima da guerriero
Atalanta 30 Maggio 2015 ore 23:18

Doveva essere la serata di Denis, il Tanque argentino non si vede mai e alla fine i protagonisti sono Gomez e Baselli. Buona partita anche di Moralez, per Cherubin la stagione si chiude con una prova incolore mentre il resto della squadra è parso abbastanza svuotato.

Sportiello 6: prima grande parata al 14’ su Mexes (gioco fermo), al 32’ lo salva Cigarini sul difensore francese e sulle due reti non può fare molto. Nella ripresa il Milan non lo chiama mai in causa, sul 3-1 c’è un contrasto con Pazzini che qualcuno voleva falloso, chiude con 3 reti sul groppone una stagione comunque positiva.

Zappacosta 6,5: al 17’ parte dalla sua posizione e arriva fino in fondo per il cross perfetto che Denis spedisce sulla traversa. In copertura è molto attento, finisce per essere tra i più positivi della squadra nerazzurra (79’ D’Alessandro sv).

Benalouane 6: molto attento su Pazzini, lo perde un po’ in occasione del 2-1 ma nel complesso la gara è positiva.

Masiello 6: causa il rigore su Pazzini dopo una buonissima mezz’ora. Fino alla fine è un mastino sull’uomo avversario e la sensazione è che quello da centrale sia davvero il suo nuovo ruolo.

Del Grosso 6: gioca meno di mezz’ora, spinge molto a supporto di Gomez e sbroglia un paio di situazioni che potevano essere decisamente pericolose. Peccato per l’infortunio, lascia il posto a Cherubin.  (27’ Cherubin 5,5: un po’ timido, si vede che non è a suo agio in quella posizione. Stagione complicata, decisamente lontana dalle aspettative)

Baselli 7: buonissima gara. Parte alla grande, all’8’ sfiora il vantaggio su imbeccata di Gomez e al 15’ si ripete ancora su assist del Papu e al terzo tentativo colpisce: cross di Maxi, zuccata perfetta e palla in rete. Anche dopo il gol continua a macinare chilometri, esce nella ripresa per Scaloni e contro il Milan finisce per giocare una delle sue migliori partite. (66’ Scaloni 6: forse l’ultima presenza della carriera, forse no. Finale di gara con la solita grinta)

Cigarini 6: parte bene, al 32’ salva sulla linea un colpo di testa di Mexes e nel complesso gioca un buon primo tempo. Cala alla distanza, finisce al piccolo trotto.

Grassi 6: forse un po’ timido, ma è alla seconda da titolare in serie A, resta in campo fino alla fine e conferma di poterci stare senza problemi in un gruppo come quello atalantino.

Moralez 6,5: sempre in movimento, suo l’assist per Baselli che vale l’1-0 e tante altre iniziative che meritavano miglior fortuna. Giocatore intelligente e tecnicamente sopra la media, la sua posizione sarà da valutare attentamente.

Denis 5:chiude la stagione come l’aveva, in gran parte, giocata. Si vede pochissimo, il primo e unico squillo arriva al 17’ con il colpo di testa che sbatte sulla traversa e per il resto non si vede mai. Calcia in curva una punizione che meritava miglior fortuna. Peccato per il doppio record fallito.

Gomez 7,5: il migliore in campo dell’Atalanta. Ottimo avvio di gara, praticamente immarcabile per De Sciglio crea scompiglio continuo tra le linee rossonere. Con il passare dei minuti cala un po’, fino alla fine però è uno dei più positivi. Uomo cardine per il futuro.

All. Reja 6: voleva una vittoria, perde con un Milan piccolo così, ma evidentemente la squadra è arrivata alla fine svuotata. Con 37 punti porta a casa la salvezza, per record e obiettivi diversi ci pensiamo l’anno prossimo. Ci vediamo a Rovetta mister, buone vacanze.

Milan: Abbiati 6; De Sciglio 5,5(83’ Calabria sv), Mexes 6, Paletta 6, Bocchetti 6; Van Ginkel 6, De Jong 6,  Bonaventura 8 (90’ Di Molfetta sv); Honda 5,5, Pazzini 6, El Shaarawy  5(68’ Poli 6). All. Inzaghi 6