Menu
Cerca
Le pagelle di Torino-Atalanta 2-4

Gomez faro della manovra, de Roon leader assoluto in mezzo. Unico neo? Caldara

Buona prestazione generale, sontuoso il capitano ma anche il numero 15 olandese si è reso protagonista di una grande partita

Gomez faro della manovra, de Roon leader assoluto in mezzo. Unico neo? Caldara
Atalanta 26 Settembre 2020 ore 17:15

di Fabio Gennari

Guidati da un Gomez da applausi, i nerazzurri vincono nettamente e la prestazione complessiva è molto buona. Unica nota stonata è Caldara, per lui un brutto primo tempo che lo vede protagonista negativo nelle 2-3 occasioni migliori del Torino. Nessun problema, siamo solo all’inizio e c’è tutto il tempo per migliorare.

Sportiello 6: prima graziato dalla traversa (7’) poi battuto da Belotti (11’) senza grandi colpe, resta tutto il primo tempo a guardare gli altri giocare e la seconda volta che il Torino arriva dalle sue parti becca il 2-3. Nella ripresa è impegnato solo da un tiro debole di Berenguer al 52’, per il resto ordinaria amministrazione.

Toloi 6,5: anticipato da Belotti sul 2-3 ma senza grandi colpe, primo tempo comunque positivo anche in fase di costruzione. In difesa è il migliore del pacchetto.

Caldara 5: in occasione del vantaggio granata non sembra attento sull’incursione di Rincon (sbaglia il movimento), prende un giallo inevitabile su Berenguer e sbaglia l’intervento anche sul 2-3 di Belotti. Esce all’intervallo, prestazione negativa. (46’ Palomino 6: buona prestazione, controlla la sua zona e non soffre praticamente mai Belotti).

Sutalo 6: inizia a uomo su Zaza, al 7’ sbaglia tutto sulla rimessa di Murru e l’11 del Toro prende la traversa. Con il passare dei minuti migliora e tiene bene posizione e avversario, prestazione comunque positiva.

Hateboer 7: molto propositivo fin dalle prime battute, al 42’ insacca il 3-1 su assist perfetto di Gomez e al 54’ fallisce su assist di Freuler una grande occasione. Gara positiva.

de Roon 8: primo tempo straripante nel cuore della manovra dei bergamaschi, apre la ripresa con il gol del 2-4 su assist di Muriel e fino alla fine è tra i migliori in campo.

Freuler 7: come il compagno olandese è bravo fin dai primi minuti a tenere molto alto il livello del gioco, un paio di assist al bacio per i compagni e una prova gagliarda fino alla fine.

Gosens 7: parte fortissimo, due assist per Muriel e Zapata (16’ e 17’), poi un clamoroso gol fallito al 19’ su assist del Papu. In generale la prestazione è ottima e si conferma sui livelli che conosciamo. (84’ Mojica sv)

Gomez 8,5: pareggia subito i conti con un destro preciso che bacia il palo e si insacca all’angolino (13’), al 21’ assist perfetto per Muriel che raddoppia e al 42’ si ripete con una palla perfetta per Hateboer che fa 3-1. Esce per Pasalic a pochi minuti dalla fine e si merita gli applausi dei mille presenti allo stadio. Prestazione super. (84’ Pasalic sv)

Muriel 7,5: subito un paio di fiammate, poi al 21’ Gomez gli mette nello spazio un gran pallone e lui fulmina Sirigu in diagonale. A inizio ripresa manda in rete de Roon al 54’, esce al 64’ e si merita di sicuro tanti complimenti. (64’ Malinovskyi 6: si vede immediatamente con una grande giocata con assist appena lungo per Toloi. Ci prova altre volte ma non incide, ingresso comunque positivo)

Zapata 6,5: preciso l’appoggio per il Papu che segna il pareggio, poco dopo sfiora il 2-1 di testa, ma la palla è alta. Cala un po’ alla distanza ma complessivamente la gara è positiva. (84’ Lammers sv)

All. Gasperini 8: nonostante qualche assenza in difesa, l’Atalanta è sempre la solita grande espressione di calcio. Una squadra che segna e concede, con il saldo costantemente in attivo e la rimonta numero 23 che certifica la capacità della squadra di non uscire mai dalla partita.