Gomez e la novità Baselli In difesa rientra Biava

Gomez e la novità Baselli In difesa rientra Biava
27 Settembre 2014 ore 10:00

Tante certezze e una possibile sorpresa che, se confermata, sarebbe clamorosa. L’Atalanta, contro la Juventus, partirà con Gomez ed Estigarribia sulle corsie esterne, mentre in difesa torna Biava. In attacco rientrano Boakye e Denis, ma la novità assoluta è Baselli in campo vicino a Carmona, con Cigarini in panchina. Per il ragazzo è l’esordio in campionato, dopo i problemi al ginocchio accusati durante il ritiro. Un’occasione importante per tornare protagonista.

Contro chi, come e dove giochiamo stasera.

«Se ci difendiamo, non abbiamo speranze. E allora proviamoci, cerchiamo di giocare la partita perfetta consapevoli del fatto che potrebbe non bastare. Poi, se sarà una di quelle serate dove accade qualcosa di grandioso, cercheremo di approfittarne». E’ forse questo passaggio della conferenza stampa della vigilia di Stefano Colantuono a rendere al meglio l’idea di quale sia lo scoglio che l’Atalanta si troverà di fronte questa sera allo stadio Comunale di Bergamo. Arriva la Juventus, vincitrice degli ultimi tre scudetti, che guida la classifica della serie A a punteggio pieno (12 punti in 4 giornate) insieme alla Roma.

Gli avversari.

La squadra di Allegri non ha nemmeno bisogno di presentazioni. Il passaggio di consegne tra Antonio Conte, dimissionario, e l’ex allenatore del Milan secondo qualcuno poteva minare le certezze e la forza del gruppo. Il risultato è che nulla sembra cambiato, la Juventus continua a fare la Juventus e ha iniziato la stagione con 5 successi in 5 gare tra Campionato e Champions League.

Dopo il 3-0 rifilato al Cesena mercoledì sera, a segno Vidal con una doppietta e Lichtsteiner, la squadra bianconera arriverà a Bergamo con due sfide molto complicate all’orizzonte. Mercoledì prossimo la gara in casa dell’Atletico di Madrid e il 5 ottobre ancora a Torino si giocherà la partitissima contro la Roma e, quindi, è possibile che qualche ragionamento sul turnover venga fatto.

In difesa sempre ai box Barzagli, Marrone e Caceres, contro l’Atalanta giocheranno Bonucci, Ogbonna e Chiellini. Marchisio sarà ancora una volta il vice Pirlo mentre al ginocchio di Vidal potrebbero essere risparmiati minuti e fatica. Certi del rientro dal primo minuto sono Pogba e Tevez, a riposo mercoledì, con Morata e Llorente che si giocano una maglia vicino all’argentino.

La Juventus in 5 gare ufficiali ha finora segnato 9 reti (7 in campionato, 2 in Champions League), il dato più eloquente che certifica la potenza bianconera è quello 0 alla voce reti subite:  dalle parti di Buffon, in oltre 450 minuti, non è passato ancora nessuno.

I Precedenti.

Sono 52 i precedenti giocati a Bergamo fra Atalanta e Juventus nel campionato di Serie A. Il bilancio è nettamente in favore degli ospiti con 7 vittorie nerazzurre contro le 24 dei bianconeri, mentre il tabellone finale si è fermato sul pari in ben 21 occasioni. Analizzando i precedenti assoluti si sale a quota 116, ma la musica non cambia: 61 vittorie per la Juve contro le 13 dei nerazzurri, mentre in 42 occasioni la gara è terminata in parità. Nell’ambito della Serie A il maggior numero di gol fra Atalanta e Juventus si attesta tra il 75′ e il 90′ con 26 gol complessivi messi a segno dalle due formazioni.

L’ultimo successo dell’Atalanta in campionato davanti al suo pubblico è datato 3 febbraio 2001, Paganin regalò il vantaggio alla Vecchia Signora prima che Lorenzi e Nicola Ventola ribaltarono tutto mandando in visibilio il Comunale. Contro la squadra di Allegri, l’Atalanta ha sempre vissuto partite difficili con lo stadio pieno ed anche in questa occasioni il tutto esaurito è praticamente garantito.

 

 

Le parole di Colantuono.

Il tecnico romano della Dea, in conferenza stampa, è apparso abbastanza sereno. «Conosciamo bene la forza dei nostri avversari, hanno uomini che garantiscono grandissimo livello in ogni zona del campo e, anche se manca qualcuno, ci sono sostituti davvero all’altezza».

Tralasciando i commenti sugli avversari, Colantuono è tornato sulle ultime due sconfitte e la sua valutazione è positiva. «Sono state partite diverse, ma la squadra ha giocato. A Milano è mancata la fase conclusiva ma, soprattutto nella ripresa, ci siamo mossi tenendo in mano il pallino del gioco. L’Inter ha praticamente giocato solo in ripartenza. Voglio un’Atalanta che ci provi, contro la Juve è durissima, ma siamo all’inizio e dobbiamo cercare di giocarcela al massimo».

Sulla formazione non sono arrivate indicazioni complete, ma qualche spiffero il mister l’ha regalato e tutto lascia pensare che sia giunta l’ora di Gomez dal primo minuto. «Sta bene, credo abbia 60 minuti nelle gambe quindi ci sto pensando seriamente. Dietro rientrerà Biava, non mi piace stravolgere la squadra anche se una valutazione sulla stanchezza di qualche elemento dovrà essere fatta».

Probabili formazioni

Atalanta (4-4-2): Sportiello; Zappacosta, Biava, Benalouane, Dramè; Estigarribia, Cigarini (Baselli), Carmona, Gomez; Boakye, Denis. All. Colantuono

Juventus (3-5-2): Buffon; Bonucci,  Chiellini, Ogbonna; Padoin, Pereyra, Marchisio, Pogba, Asamoah; Morata, Tevez. All. Allegri.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia