Voci di mercato

Gosens al Leicester per 25 milioni più bonus? Come al solito, si fanno i conti senza l'oste

Qualcuno dice che la trattativa sarebbe in stato avanzato, ma non ci sono conferme. E, soprattutto, sarebbe un affare senza senso per la Dea

Gosens al Leicester per 25 milioni più bonus? Come al solito, si fanno i conti senza l'oste
Atalanta 30 Aprile 2021 ore 10:15

di Fabio Gennari

L'ultima voce che ribalza dall'Inghilterra dice che il Leicester sarebbe interessato al laterale tedesco dell'Atalanta Robin Gosens e ci sarebbe addirittura una trattativa ben imbastita sulla base di 25 milioni più bonus: per chiudere, a quanto si legge, resta solo da attendere la matematica certezza che gli inglesi siano qualificati per la prossima edizione della Champions.

Una notizia credibile per chi guarda il mercato della Dea solo in un senso. Gosens pagato 900 mila euro? Bene, 25 milioni bastano e tutti felici e contenti. Poi però ci si ferma un attimo a ragionare e, al netto di alcune verifiche che hanno confermato come non ci sia nessun discorso avanzato di nessun tipo con il Leicester per la cessione di Gosens alle cifre che circolano, si capisce che troppi tasselli del puzzle non collimano.

Il Leicester ammira Gosens già dalla scorsa estate e voleva acquistarlo prima di ingaggiare Castagne. La richiesta dell'Atalanta, per un esterno che era arrivato a 9 reti in campionato scavallando la doppia cifra stagionale era però di circa 45 milioni. Va bene il Covid, va bene la crisi, va bene tutto quello che volete, ma perché mai la società nerazzurra, dopo che Gosens ha segnato altri 9 gol in campionato ed è già a quota 10 in stagione, dovrebbe rinunciare a una fetta tanto importante della valutazione fatta del tedesco?

Il Leicester l'anno scorso cedette al Chelsea l'esterno sinistro Chilweel (classe 1996) per 55 milioni di euro. Perché Gosens (classe 1994) dovrebbe valere meno della metà, pur essendo un nazionale tedesco e avendo più esperienza nelle coppe europee del laterale inglese? E ancora: con l'Europeo a giugno, rassegna che potrebbe far lievitare il valore di un calciatore, perché chiudere ora una cessione di questo tipo? Tante domande, poche, granitiche certezze: Gosens è un giocatore forte, che sta benissimo a Bergamo e che ha un contratto fino al 30 giugno 2024.