Atalanta

Grassi, più gioca più convince Ma è Maxi il faro della squadra

Grassi, più gioca più convince Ma è Maxi il faro della squadra
Atalanta 18 Ottobre 2015 ore 17:32

Tutto molto facile, tutto molto bello. L’Atalanta batte 3-0 il Carpi, conquista tre punti in classifica e guidata da Moralez (migliore in campo) conduce le operazioni dal primo al 93 minuto. Nerazzurri tutti ampiamente sopra la sufficienza, nota di merito per Cigarini e Gomez ma soprattutto per Edy Reja: la sua squadra è una splendida realtà del campionato. Nel Carpi quasi nulla da salvare: se gli emiliani non cambiano registro la Serie B sarà la naturale conseguenza di prestazioni come quella vista a Bergamo.

Sportiello 7: primo intervento dopo due minuti su Fedele ad alzare in angolo, poi per tutto il primo tempo è spettatore senza necessità d’intervento. A metà della ripresa Borriello lo costringe a sporcarsi i guantoni, lui ci mette colpo di reni e tocco felino per dire di no all’avversario e regala l’ennesima grande parata della sua stagione. Sicurezza.

Masiello 6,5: sulla destra gioca una gara giudiziosa, quando può spinge a sostegno di Moralez mentre quando Matos si allarga dalla sua parte fa buona guardia. Domenica relativamente tranquilla.

Stendardo 6,5: preferito a Cherubin per sostituire Paletta, controlla Borriello senza grossi problemi e porta fino al 90esimo una prestazione senza sbavature. Alternativa di grande affidamento.

Toloi 6,5: senza Paletta comanda la difesa con autorità strappando applausi al pubblico in diverse occasioni. Nella ripresa va anche vicino al gol con un bolide da fuori area. Nel complesso prosegue la sua ottima crescita.

Dramè 6,5: buona spinta sulla sinistra, con Gomez e Cigarini forma una batteria mancina di sicuro interesse e fino alla fine corre per tutti. Bravo.

Grassi 7: più gioca e più convince, questo ragazzo bresciano classe 1995. Aumentano minuti nelle gambe e personalità, sfiora anche il gol e lascia il campo tra gli applausi. (82’ Carmona sv)

de Roon 7: Cigarini ogni tanto lo costringe a muoversi sul centro sinistra, lui si adatta senza alcun problema. La qualità del centrocampo del Carpi è da rivedere ma l’importante è che lui continui senza mai abbassare il livello delle prestazioni.

Cigarini 7,5: torna titolare dopo mesi e parte bene, spesso scambia la posizione con de Roon ma il Carpi lo permette senza grossa pressione. E’ bravo a dipingere il suo calcio, realizza il gol del 3-0 e lascia il campo a Kurtic tra gli applausi di tutto lo stadio. Pedina finalmente ritrovata. (69’ Kurtic 6,5: buon finale di gara, qualche spunto e quasi un gol)

Moralez 8,5: il migliore in campo, nonostante sia l’unico del tridente a non fare gol. Tocca il primo pallone al 7’ e mette sulla testa di Pinilla il gol del vantaggio, grande spina nel fianco per la difesa emiliana. Nella ripresa serve la palla a Pinilla da cui nasce l’azione che vale il rigore di Pinilla. Fino alla fine macina gioco e chilometri, uomo faro di questa squadra.

Pinilla 8: spacca lo 0-0 con un colpo di testa da due passi anticipando la difesa e superando Belec, combatte senza alcuna difficoltà contro Zaccardo e Bubnjic e va a conquistare il calcio di rigore. Nel finale rischia il giallo evitabile, fortunatamente si controlla.

Gomez 8: pronti via e al 3’ l’argentino si divora un’occasione colossale per il vantaggio, si riscatta alla grande con la rete del 2-0 segnata direttamente su calcio d’angolo prima del riposo. Esce dopo 76’ minuti di calcio spumeggiante fatto di tante iniziative, corsa continua e giocate da applausi. Altra prestazione ottima. (76’ D’Alessandro 6,5: prova un paio di spunti in velocità, Wallace lo vede correre che nemmeno il Frecciarossa. Pedina sempre preziosa).

All. Reja 8,5: mister, non possiamo più nasconderci. Questa Atalanta vale la salvezza e forse qualcosa in più. Quanto di più, lo capiremo nelle prossime 3 partite ma intanto con 14 punti in 8 gare e una difesa di ferro i risultati sono stupendi e la gente sogna. Avanti con questo piglio, ci sarà da divertirsi.

Carpi: Belec 5, Letizia 6 (73’ Wallace 6), Zaccardo 5, Bubnjic 4, Gagliolo 5, Gabriel Silva 4,5, Fedele 5,5(55’ Lasagna 5), Cofie 4,5, Lazzari 4,5, Matos 4,5, Borriello 5. All. Sannino 5

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter