Cattive notizie dal numero 33

Hateboer, consulto in Olanda: piede immobilizzato per dieci giorni, poi si valuterà

Dopo un rapido consulto nel suo Paese, il laterale dei Paesi Bassi è stato messo a riposo totale. Poi si vedrà la situazione e si valuterà il da farsi

Hateboer, consulto in Olanda: piede immobilizzato per dieci giorni, poi si valuterà
Atalanta 18 Febbraio 2021 ore 09:45

di Fabio Gennari

Hans Hateboer, esterno olandese dell’Atalanta di Gasperini, è fermo ai box ormai da tre settimane. Al 67′ di Milan-Atalanta del 23 gennaio, il numero 33 della Dea chiese il cambio e lasciò il campo con la scarpa sinistra in mano, camminando sulle sue gambe. Si è poi saputo che il quinto metatarso del piede sinistro ha una microfrattura di vecchia data che si è “risvegliata”, il dolore è forte e la situazione va monitorata con molta attenzione.

Dopo una ventina di giorni di gestione a Bergamo, il ragazzo nei giorni scorsi è volato in Olanda per un consulto e la situazione ora è molto più chiara: il piede è stato immobilizzato, per una decina di giorni sarà necessario riposo assoluto e successivamente riprenderanno le terapie e si proverà a recuperarlo per l’ultima parte della stagione. Purtroppo il problema si è presentato nel momento topico della stagione, anche la strada dell’intervento chirurgico non è così semplice da percorrere: in quel caso Hateboer salterebbe in toto la parte finale del campionato, la finale di Coppa Italia e anche l’Europeo sarebbe a rischio.

Stando a quanto dichiarato da Gasperini alla vigilia di Cagliari-Atalanta, l’infortunio non è recente ma si è semplicemente riacutizzato un problema di molto tempo prima. Un vero peccato per il classe 1994 di Beerta, il suo rendimento era di tutto rispetto e come già accaduto anche in passato sarebbe stato preziosissimo averlo al top della forma da qui a fine stagione.

Senza il titolarissimo a disposizione, Gasperini si affiderà al nuovo acquisto Joakim Maehle, che si sta comunque dimostrando un elemento di assoluto affidamento. Con Gosens a sinistra e l’ex Genk a destra, le alternative sono Ruggeri e Sutalo, ma ci sono anche le opzioni Toloi e Palomino nel caso in cui si scelga uno schieramento un po’ più coperto in determinate situazioni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli