Atalanta
Le trattative

Il borsino del mercato: tre innesti e una partenza, ora vigili sul nuovo attaccante

Siamo al 4 settembre e l'Atalanta ha già inserito elementi nuovi di sicuro affidamento. Da valutare cosa può accadere in avanti

Il borsino del mercato: tre innesti e una partenza, ora vigili sul nuovo attaccante
Atalanta 04 Settembre 2020 ore 09:12

di Fabio Gennari

Il mercato dell'Atalanta, in questa prima fase delle trattative, ha portato in dote due nuovi giocatori e uno scambio sull'esterno tra la certezza Castagne e la scommessa Karsdorp. Il laterale olandese è in cerca di riscatto dopo la negativa esperienza alla Roma e qualche infortunio, al Feyenoord ha fatto vedere buone cose e l'Atalanta lo ha scelto come vice Hateboer. In attacco serviva un'alternativa a Ilicic ed è arrivato Miranchuk dalla Lokomotiv Mosca, mentre in difesa ecco Romero che completa il reparto e si candida a una maglia da titolare. Cosa può accadere ora? Gasperini vorrebbe un altro attaccante, la società è vigile e si lavora in quel senso ma non va dimenticato che il reparto oggi può contare su Zapata, Muriel, Gomez e il russo oltre a Pasalic e Malinovskyi.

Ecco il riepilogo reparto per reparto:

  • Portieri: non trovano riscontro le voci su Meret, il Napoli lo valuta 50 milioni e già questo è un dettaglio decisivo. La valutazione su Gollini che sta recuperando dall'infortunio è costante.
  • Difensori: l'ingaggio di Romero chiude, di fatto, il mercato per questo reparto. Solo una partenza di Palomino, oggi improbabile, potrebbe riaprire i giochi.
  • Centrocampo ed esterni: con Pasalic, de Roon, Freuler e Pessina numericamente non ci sono problemi, anche in questo caso attenzione a eventuali nuove opportunità. Sugli esterni dietro a Gosens c'è Reca mentre l'alternativa ad Hateboer è Karsdorp: se esce Hateboer si andrà su un altro profilo.
  • Attacco: come detto, potrebbe arrivare un nuovo attaccante e in quel caso Pasalic e Malinovskyi andrebbero a fungere da ulteriore alternativa in mezzo. Reparto da monitorare.