Atalanta
Turno superato

Il "Luna Park Atalanta" lavora anche nei giorni feriali: Spezia travolto 5-2 in Coppa Italia

Vittoria mai in discussione contro i liguri al Gewiss Stadium, nei quarti di finale ci sarà la sfida in trasferta sul campo dell'Inter il 31 gennaio

Il "Luna Park Atalanta" lavora anche nei giorni feriali: Spezia travolto 5-2 in Coppa Italia
Atalanta Bergamo, 19 Gennaio 2023 ore 17:02

di Fabio Gennari

Altro giro, altra goleada per l’Atalanta di Gasperini. Per la 23esima volta con il tecnico di Grugliasco in panchina, la Dea vince con almeno cinque all’attivo, stavolta è lo Spezia in Coppa Italia a soccombere e il 5-2 finale vede protagonisti Lookman (doppietta), Hateboer e Hojlund, che segna il quarto gol e propizia poi l’autorete del pokerissimo. I liguri escono comunque a testa alta, segnano Ekdal e Verde ma contro questa Dea, nuovamente schiacciasassi in zona offensiva, c’è poco da fare. Da valutare le condizioni di Zapata e Scalvini, che hanno accusato dei problemi al momento del cambio.

IMG-20230119-WA0017
Foto 1 di 4
IMG-20230119-WA0023
Foto 2 di 4
IMG-20230119-WA0024
Foto 3 di 4
IMG-20230119-WA0021
Foto 4 di 4

Il primo tempo, come contro la Salernitana, è pirotecnico, ma questa volta la Dea non rientra negli spogliatoi con la gara già chiusa ma avanti appena di una rete. Doppietta di Lookman e gol di Hateboer per i nerazzurri, che sbandano però in fase difensiva e si fanno beffare da Ekdal e Verde quando la gara sembrava in netto controllo. Sfortunato Zapata, che serve due assist per i compagni ma si vede annullare per fuorigioco un bel tocco sotto su assist di Boga e poi colpisce la parte alta della traversa nel recupero della prima frazione di gioco.

IMG-20230119-WA0022
Foto 1 di 4
IMG-20230119-WA0025
Foto 2 di 4
IMG-20230119-WA0019
Foto 3 di 4
IMG-20230119-WA0020
Foto 4 di 4

Anche nella ripresa la Dea tiene in mano il pallino del gioco: dopo una bella parata di Musso a gioco fermo su Nzola, i nerazzurri trovano il gol del 4-2 che mette in ghiaccio la qualificazione con la quarta marcatura consecutiva di Hojlund, che spacca la porta con un sinistro violento che batte sulla traversa, in terra, sul palo e poi finisce in porta. Il danesino nel finale reclama anche un rigore che è parso netto (fallo di Amian) e trova il modo di essere ancora protagonista con il palo da cui nasce l’autogol del 5-2 di Ampadu.

Obiettivo centrato per la Dea, qualificazione mai in discussione e bottino di tredici gol in pochi giorni tra Salernitana e Spezia. La Juventus è avvisata.

Atalanta-Spezia 5-2

Reti: 10’ e 12’ Lookman (A), 15’ Ekdal (S), 27’ Hateboer(A), 38’ Verde(S), 72’ Hojlund(A), 91’ Aut. Ampadu (S)

Atalanta (3-4-3): Musso; Scalvini (56’ Toloi), Palomino, Djimsiti; Hateboer (64’ Zortea), Ederson (46’ de Roon), Koopmeiners, Maehle; Lookman, Zapata (64’Hojlund), Boga (64’ Muriel). All. Gasperini

Spezia (3-5-2): Zovko; Hristov (73’ Amian), Kiwior, Nikolau (61’ Caldara); Holm (61’ Ferrer), Kovalenko (73’ Maldini), Ekdal (61’ Ampadu), Esposito, Moutinho; Nzola, Verde. All. Gotti

Arbitro: Colombo di Como.

Ammoniti: 5’ Ederson (A), 66’ Hristov (S), 88’ Ampadu (S).

Seguici sui nostri canali