Menu
Cerca
Deve partire qualcuno?

Koopmeiners in dirittura d'arrivo, c'è abbondanza. Che succede ora a centrocampo?

Tanti i giocatori a disposizione di Gasperini ma, rosa alla mano, il numero non pare esagerato, bensì giusto rispetto a moduli e impegni

Koopmeiners in dirittura d'arrivo, c'è abbondanza. Che succede ora a centrocampo?
Atalanta 08 Giugno 2021 ore 10:00

di Fabio Gennari

L'operazione che porterà a Bergamo Teun Koopmeiners è molto ben avviata e, secondo le ultime indiscrezioni arrivate dall'Olanda, siamo vicini alla conclusione. L'AZ Alkmaar, società proprietaria del cartellino, ha chiesto 20 milioni per il suo capitano, mentre l'Atalanta è arrivata a offrirne 18: considerando che il ragazzo ha già trovato l'accordo con la Dea e che c'è il suo pieno gradimento per venire a Bergamo, la fumata bianca potrebbe davvero essere dietro l'angolo.

Una delle domande che più circolano tra i tifosi, però, è: chi potrebbe far posto al mediano olandese? Rosa alla mano, per i due posti di centrocampo ci sono Freuler e de Roon, Koopmeiners in arrivo e uno tra Pessina e Pasalic che può adattarsi. Davanti le opzioni sono uno tra Pessina e Pasalic, Malinovskyi, Miranchuk, Zapata, Muriel e l'acquisto del mercato di gennaio Kovalenko. Considerando Lammers in uscita in prestito e Ilicic probabile partente, effettivamente c'è affollamento, seppur non eccessivo.

Se si gioca con il 3-4-3, servono quattro centrali per due posti e sei attaccanti per le tre maglia a disposizione. Numericamente ci siamo, l'ingaggio di Koopmeiners regala a Gasperini una soluzione in più per il ruolo di mediano puro e anche in caso di passaggio repentino al 4-2-3-1 ci sono validi interpreti su cui fare affidamento. Ci sono giocatori più spiccatamente offensivi e altri più di sostanza, un bel mix di giocatori esperti e talenti in rampa di lancio che lascia grande fiducia.

L'ingaggio di un giocatore come Boga, al netto dei "dettagli" sulla valutazione economica, sarebbe importante per le diverse caratteristiche fisiche e tecniche: se prendi un'ala come il classe 1997 del Sassuolo è probabile che parta un centrocampista offensivo, ma sarebbe interessante capire quale visto che tutti hanno tanti motivi per restare. Non ci sono problemi di abbondanza dunque, quanto piuttosto scelte da fare. Partire con il mercato in questo modo è comunque un'ottima cosa.