Menu
Cerca
Il nostro bomber

La carica di Zapata: «Facciamo sempre parlare il campo: lì possiamo conquistare ogni cosa»

Dopo la stagione con la Dea, il numero 91 di Calì è in ritiro con la Colombia: le qualificazioni ai Mondiali incombono ma il suo cuore è a Bergamo

La carica di Zapata: «Facciamo sempre parlare il campo: lì possiamo conquistare ogni cosa»
Atalanta 31 Maggio 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

«Quando si tratta dell'Atalanta si sente in giro che non dovremmo stare dove stiamo. Noi facciamo sempre parlare il campo, vogliamo continuare così e stupire il mondo: quando siamo nel rettangolo verde possiamo davvero fare qualsiasi cosa». La stagione è appena terminata, in questo momento Duvan Zapata è in ritiro con la Colombia, ma la società nerazzurra ha pubblicato sui propri canali social ufficiali una bellissima intervista al centravanti colombiano. L'occasione è arrivata nell'incontro con gli sponsor della scorsa settimana.

«Continuiamo a scrivere la storia. Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione, siamo stati bravissimi. Ci sono state tante difficoltà, sappiamo quanti problemi abbia causato questa pandemia ma siamo riusciti a mantenere il nostro livello, grazie anche alla società che non ci ha mai fatto mancare niente: noi possiamo lavorare tranquilli per esprimere le nostre capacità. L’Atalanta, dopo l’Inter che ha vinto lo scudetto, è stata la prima italiana a qualificarsi in Champions League».

Già, la Champions League. Per il terzo anno di fila la Dea ha conquistato un posto tra le prime quattro della classifica e ci è riuscita soprattutto grazie ai 90 gol segnati. «Abbiamo fatto molto bene. Anche i nostri difensori fanno gol, siamo una bella squadra e riusciamo a segnare tantissimo. È un po’ la nostra forza, vogliamo continuare così e, se possiamo, migliorarci. Anche nella prossima stagione daremo il massimo, sarà un’annata positiva. Il gol che preferisco? Non è proprio bellissimo, ma mi è piaciuto più che altro il movimento: quello realizzato a Bergamo contro l’Udinese. Abbiamo vinto 3-2, ho fatto gol su un bellissimo assist di Malinovskyi».

Una delle ultime immagini della stagione, subito dopo il fischio finale di Atalanta-Milan, è quella di Zapata con in mano una torcia da stadio davanti a migliaia di atalantini in festa. «Speriamo di ritrovare il pubblico nel prossimo campionato, in finale di Coppa Italia eravamo contenti di aver ritrovato i nostri tifosi. Peccato che poi sia andata male, però so che si gioca in maniera differente con e senza i tuoi tifosi. Speriamo che il prossimo anno si vada sempre più verso la normalità».