Incassi ricchissimi

La Champions League per l’Atalanta vale oltre 80 milioni di euro (per adesso)

La Champions League per l’Atalanta vale oltre 80 milioni di euro (per adesso)
14 Agosto 2020 ore 07:33

di Fabio Gennari

La partecipazione alla Champions League 2019/20, chiusa con l’eliminazione contro il PSG, e quella che dal 20 ottobre prossimo rispedirà l’Atalanta nell’olimpo del calcio europeo (edizione 2020/21) per la società orobica valgono oltre 80 milioni di euro. Soldi che non arrivano da cessioni importanti, ma grazie a premi di accesso, di qualificazione, alle vittorie, oltre che da incassi pubblicitari e coefficienti Uefa.

Per ogni turno superato, ogni punto e ogni qualificazione alla fase a gironi, infatti, dalla Uefa arrivano premi importanti. Il 2-1 subito dal PSG non cancella gli oltre 65 milioni di euro che questa edizione ha portato. Un altro incredibile record per la Dea che poteva aggiungere altri 12 milioni se solo avesse tenuto ancora qualche minuto. La qualificazione alla prossima edizione vale già adesso 15 milioni e ogni punto 900 mila euro. Infine c’è il complicato meccanismo del Marketpool (incassi pubblicitari già certi ma ancora da quantificare) che renderanno ancora più ricco il sogno dei nerazzurri.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia