La difesa viaggia a tutta birra Hateboer e Gomez in riserva

La difesa viaggia a tutta birra Hateboer e Gomez in riserva
Atalanta 26 Settembre 2018 ore 23:41

Ottima prova della difesa, ancora molto bene de Roon e nel complesso una prestazione positiva con un paio di insufficienze che si meritano le prestazioni di Hateboer e Gomez. L’Atalanta non è magicamente guarita con il pari di Milano, non lo sarebbe stata nemmeno con un successo questa sera, ma i piccoli segnali positivi ci sono e bisogna guardare avanti con fiducia. Il portiere che prende senza voto è un altro elemento da non sottovalutare.

 

 

Berisha sv: primo tempo da spettatore assoluto, un’uscita un po’ così al 38’ fa venire qualche brivido, ma nulla di particolare. Nella ripresa un paio di rilanci fanno mugugnare, ma la verità è che continua ad abbronzarsi alla luce dei fari senza che il Torino crei nessun pericolo.

Toloi 7: non ha avversari diretti da controllare e quindi fino al riposo si stacca spesso in avanti cercando di dare supporto ai compagni. All’82’ sfiora il gol con un gran colpo di testa che esce di un soffio, fino alla fine controlla tutto senza affanni e si merita un applauso come tutto il reparto.

Palomino 7: domina nel duello personale con Belotti per tutto il primo tempo, copre bene le diagonali di passaggio e non è mai fuori posizione. Anche nella ripresa giganteggia, prende un giallo per troppa foga, ma nel complesso è bravo a non perdere mai la bussola.

Masiello 7: deve marcare Baselli e giocando un po’ fuori posizione qualche sbavatura arriva. Nel complesso però è bravo a tenere in mano la situazione fino al 45’. Anche nella ripresa continua a non subire nulla, in difesa la prova generale è ottima e dopo gli svarioni di Milano questa è una risposta importante.

 

 

Hateboer 5,5: parte male, non si vede mai e in tutto il primo tempo si nota di più per un paio di controlli sbagliati che per qualcosa di interessante in fase di spinta. Gran cross al 50’ per Zapata, migliora un po’ quando entra Ilicic, che evidentemente ha il piede giusto per innescarlo, anche se non convince fino in fondo.

De Roon 7: gladiatore vecchio stile, fin dai primi minuti è generoso e caparbio lasciando a tutti la sensazione che in realtà siano due i giocatori in campo con il 15. Continua a dominare anche nella ripresa, alla fine è un’altra volta il migliore di tutti.

Freuler 6,5: molto meglio rispetto alle ultime uscite, dal punto di vista del ritmo e della continuità d’azione ci stiamo avvicinando al motorino svizzero dei giorni migliori anche se manca ancora qualcosa. La strada è giusta. (71’ Pasalic 6: entra con buon piglio, si piazza nel cuore del centrocampo e non sbaglia nulla riuscendo anche a trovare lo spiraglio giusto per Gomez al 92’, con Sirigu che dice di no).

Gosens 6: buon primo tempo in cui battaglia a tutta fascia con De Silvestri uscendo spesso vincitore. Sbaglia qualche cosa per eccesso di generosità, fino al 95’ cerca di spingere nonostante i crampi e si guadagna la sufficienza per lo spirito e il cuore che ci mette.

 

 

Rigoni 6,5: prima occasione al 9’, diagonale di destro sul fondo. Fino al riposo si vede pochissimo anche se gioca molti palloni senza trovare mai lo spiraglio giusto. Inizia la ripresa con una bella giocata per Hateboer, prova a far girare più velocemente del solito palla e gambe e al 63’ quando esce per Ilicic lo stadio applaude. Buona partita. (63’ Ilicic 6: ha piedi e testa di una categoria superiore, purtroppo le gambe ora non sono quelle giuste, ma con un po’ di pazienza anche la condizione atletica migliorerà).

Zapata 6,5: ottima giocata per Rigoni al 9’, ma il compagno non trova la porta, combatte in mezzo a tanti granata e riesce anche a trovare più volte la giocata giusta. Al 50’ inzucca troppo centralmente un cross di Hateboer. Cala un po’ alla distanza ma la sua gara resta positiva. (84’ Tumminello sv: si prende un giallo, cerca un colpo di testa, ma non incide)

Gomez 5,5: al 5’ ruba palla e si invola, ma il destro è largo di pochissimo, sembra l’alba di un primo tempo scintillante e invece fino al 45’ è poco incisivo. Nella ripresa si danna l’anima, ma non è lucido e pur entrando in tante azioni importanti (suoi il cross da calcio d’angolo per Toloi e la conclusione ravvicinata al 92’ che Sirigu salva) lascia la sensazione di essere un po’ in riserva.

 

 

All. Gasperini 6: sistema la difesa che non rischia nulla per tutta la partita, toglie Rigoni che non stava facendo male per Ilicic probabilmente per non rischiare di avere due giocatori con qualche difficoltà in fase difensiva, ma alla fine forse era meglio togliere il Papu. Tumminello è la mossa a sorpresa che però non combina nulla nei pochi minuti in campo. La squadra cresce anche se c’è ancora tanta strada da fare.