Dopo Atalanta-Sassuolo 4-1

Gasperini: «Noi bravi a sfruttare le occasioni». E sulla sua espulsione dice: «Non c’erano gli estremi»

Il tecnico della Dea analizza il successo contro i neroverdi. Assente lo sloveno, sarà valutato quotidianamente in vista del match contro la Lazio

Gasperini: «Noi bravi a sfruttare le occasioni». E sulla sua espulsione dice: «Non c’erano gli estremi»
Bergamo, 21 Giugno 2020 ore 22:49

di Giordano Signorelli

«È una vittoria importantissima  – sottolinea Gian Piero Gasperini ai microfoni di Sky Sport – perché quando si riprende a giocare dopo tanto tempo, possono nascere dei dubbi o delle incertezze che poi noi abbiamo spazzato via sul campo disputando una buona gara. Il Sassuolo è stato aggressivo, è sceso in campo con diversi attaccanti veloci e ha creato opportunità. Ma siamo stati bravi a sfruttare le nostre occasioni».

La nota stonata è stata l’espulsione del tecnico, avvenuta a metà ripresa. «Non ero molto contento dell’operato del Var, soprattutto in occasione del 2-0 (il gol annullato a Gomez per fallo di mano di Gosens, ndr), ma non ho detto assolutamente nulla. Non credo ci fossero gli estremi per una espulsione».

L’attenzione però è tutta su Ilicic, grande assente contro il Sassuolo. «Domani lo valuteremo, speriamo sia recuperabile per la Lazio».

L’attenzione ritorna poi al tempo trascorso senza gare ufficiali. «In questi tre mesi è successo di tutto con tante fasi. Ma rischierei di dilungarmi troppo cercando di spiegare nel dettaglio quello che è accaduto. Dico solo che all’inizio eravamo poco concentrati, perché non sapevamo quanto sarebbe durata la pausa. Poi qui a Bergamo è successo tutto quel che è successo, ma i giocatori hanno dimostrato attaccamento e sono rimasti in città. Si sono allenati da soli, ma sotto l’aspetto psicologico abbiamo avuto situazioni diverse l’una dall’altra».

Infine sulla Champions. «Ci penseremo ad agosto, ora siamo concentrati sul campionato. Per noi è la prima volta e la immaginavamo diversa. Volevamo portare i bergamaschi in giro per l’Europa giocando questa competizione al meglio delle nostre possibilità. Invece sarà un finale completamente diverso, ma comunque prestigioso. Speriamo torni il pubblico, perché la sua assenza fa perdere lo spettacolo. Per riqualificarci dovremo arrivare quarti. Gara secca? Difficile dire se sarà un vantaggio. Direi che è meglio perché puoi esprimerti meglio, puoi sperare nella serata storta degli avversari. Speriamo solo di essere più bravi…».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia