Atalanta
Porta blindata

La rivoluzione in difesa: l'Atalanta non prende gol, lontano da Bergamo solo clean-sheet

La tenuta difensiva è un fattore determinante per le squadre che vogliono puntare in alto: Gasperini e i suoi stanno trovando la strada giusta

La rivoluzione in difesa: l'Atalanta non prende gol, lontano da Bergamo solo clean-sheet
Atalanta Bergamo, 06 Settembre 2022 ore 09:30

di Fabio Gennari

Sarà l'atteggiamento, sarà la posizione in campo di alcuni elementi, sarà l'attenzione o magari solo fortuna (come sostengono i maligni), ma i numeri sono numeri e non si possono ignorare: dopo cinque giornate di campionato l'Atalanta è prima in classifica con 13 punti e ha subito appena 2 gol. Lontano dal Gewiss Stadium, poi, nessuno è ancora riuscito a segnare a Musso e questo è un dato addirittura unico: quella nerazzurra è l'unica formazione del campionato che non è ancora stata superata dagli attacchi avversari.

Lo diciamo da qualche partita e il concetto, per quanto sia relativo appena a cinque giornate di campionato, è decisamente importante: Gasperini e i suoi ragazzi hanno blindato la porta e stanno anche trovando un rendimento importante del loro estremo difensore, che viene impegnato poco ma che sta riuscendo a respingere i palloni che gli capitano a tiro con prestazioni da applausi. Sul campo del Monza, con due parate in 4 minuti, Musso è stato decisivo, dopo che contro il Torino era rimasto con i guantoni praticamente puliti (come a Genova), a Verona era stato chiamato in causa solo da Lazovic e con il Milan era riuscito a neutralizzare molto bene Tonali.

Davanti a lui, menzione speciale per Toloi e Demiral. Che siano in tre (con Okoli) o in coppia, l'italo-brasiliano e il turco stanno offrendo un rendimento di grande livello. Certo, a Monza nei primi 15'-20' minuti i padroni di casa entravano troppo facilmente in area e alcune imprecisioni potevano costare care, ma una delle doti migliori di Toloi e Demiral è la capacità di crescere durante le partite e alla fine sono sempre loro i protagonisti difensivi di un gruppo che non si è dimenticato come si segna ma che sta riuscendo a chiudere i rubinetti davanti alla porta: all'asciutto (degli altri) in zona gol ci si sente tutti più a proprio agio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter