Atalanta
Tour de force

La stagione delle Nazionali non è ancora finita: tanti i nerazzurri impegnati nel mondo

La Fifa ha programmato una serie di impegni in coda alla stagione 2021/22 che costringeranno gli atleti a ritardare le vacanze

La stagione delle Nazionali non è ancora finita: tanti i nerazzurri impegnati nel mondo
Atalanta 01 Giugno 2022 ore 08:45

di Fabio Gennari

Ci sono ancora diversi giocatori dell'Atalanta che, come tanti colleghi delle altre squadre, saranno impegnati in una serie di partite ufficiali, da oggi per i prossimi quindici giorni, con le rispettive nazionali. Il calendario, evidentemente cervellotico ed esagerato, è condizionato dalla programmazione del Mondiale in Qatar previsto a novembre, ma dopo 52 partite ufficiali giocate con il club (l'esempio che citiamo è l'Atalanta) si poteva forse far qualcosa di molto diverso.

Tra Finalissima (Italia-Argentina, gara tra vincitrici dell'Europeo e della Copa America) in programma stasera (1 giugno) a Wembley e le ultime gare di Nations League fissate per il 14 giugno (ben dodici sfide), si alterneranno in campo tredici giocatori della Dea. Non tutti saranno poi presenti nella rosa della prossima stagione, ma la situazione è da monitorare. Scalvini e Pessina (Italia), Boga (Costa d'Avorio), Malinovskyi (Ucraina), Hateboer e Koopmeiners (Olanda), Djimsiti (Albania), Freuler (Svizzera), Demiral (Turchia), Musso (Argentina), Mihaila (Romania), Maehle (Danimarca) e Pasalic (Croazia) sono i giocatori che per andare in vacanza dovranno aspettare ancora.

Tolti Mihaila (non sarà riscattato) e Demiral (a prescindere dal riscatto, il suo futuro è lontano da Bergamo), per molti altri giocatori il futuro è tutto da scrivere (soprattutto Pessina e Hateboer), ma è un fatto importante che si giocheranno partite anche molto delicate (Malinovskyi, ad esempio, scenderà in campo cercando la qualificazione al Mondiale con l'Ucraina in un momento molto particolare per via della guerra) in una fase della stagione in cui quasi tutti i giocatori non sono certo al top della forma.

Ai giocatori citati e che sono attualmente nel gruppo della Dea (formalmente fino al 30 giugno) vanno aggiunti i quattro elementi convocati dalla Under 21 di Nicolato per gli impegni contro Lussemburgo, Svezia e Irlanda. Si tratta di Carnesecchi (Cremonese), Lovato (Cagliari), Okoli (Cremonese) e Cambiaghi (Pordenone), il cui futuro è da decidere ma che potrebbero seriamente far parte (seppure non tutti) del prossimi gruppo a disposizione del tecnico Gasperini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter