Menu
Cerca
Caduto l'ultimo tabù

L’Atalanta fa i conti con il rosso: Gosens è il primo espulso in A quest’anno

Ne avremmo fatto volentieri a meno, ma il calcio è fatto anche di queste cose. Del resto, il doppio giallo al tedesco contro la Roma era giusto

L’Atalanta fa i conti con il rosso: Gosens è il primo espulso in A quest’anno
Atalanta 23 Aprile 2021 ore 10:00

di Fabio Gennari

Ne avevamo già parlato prima della gara con la Juventus e, purtroppo, appena quattro giorni dopo anche questo record è crollato: l’Atalanta, a Roma, ha subito la prima espulsione stagionale in campionato. Questo primato spetta purtroppo a Gosens (giocatore correttissimo), che nel giro di pochi minuti si è preso due cartellini gialli evitabili e ha lasciato la squadra in dieci.

Il numero 8 tedesco ha commentato così su Instaagram il suo doppio giallo: «Mi spiace che ho lasciato la squadra in 10 oggi. Ci rifaremo domenica, a testa alta verso il nostro obiettivo». Certamente queste parole gli fanno onore, si poteva fare più attenzione con quell’intervento su Veretout, ma quando sei in campo diventa difficile ragionare e dunque bisogna accettare anche questo tipo di situazioni.

Dopo l’espulsione di Gosens, l’Atalanta ha completato il “trittico” di cartellini rossi in tutte le competizioni. In Champions League l’unica espulsione subita dai nerazzurri è stata quella di Freuler contro il Real Madrid; in Coppa Italia era stato Palomino a finire sotto la doccia dopo un intervento su Lazzari; ora ecco il doppio giallo al numero 8 tedesco, che è purtroppo costato molto alla formazione orobica.

Nonostante l’episodio negativo capitato nella ripresa di Roma-Atalanta, la squadra orobica resta una compagine corretta, che subisce spesso tanti fischi contro solo perché la ricerca della palla (in anticipo e con tanta pressione offensiva) è sempre fatta con grande foga e quindi può capitare di incappare in interventi veementi. Lo stesso doppio giallo a Gosens, analizzato per bene, è figlio della voglia del giocatore tedesco di togliere la palla prima a Karsdorp e poi a Veretout: missione fallita, giallo giusto e Atalanta in dieci. Peccato, ma c’è sempre una prima volta.