Atalanta
Brutta tegola

Le brutte sensazioni sono confermate: ricaduta per Gosens, il rientro slitta al 2022

Che sfortuna per il laterale tedesco! Solo nelle prossime ore si conosceranno i dettagli del nuovo stop e i tempi di recupero

Le brutte sensazioni sono confermate: ricaduta per Gosens, il rientro slitta al 2022
Atalanta 30 Novembre 2021 ore 09:45

di Fabio Gennari

Ricaduta. Una parola brutta e pesante che segna un passo indietro nel recupero di Robin Gosens dallo strappo muscolare subito nella sfida dello scorso 29 settembre contro lo Young Boys. Il laterale tedesco si è fatto nuovamente male durante una seduta individuale di sabato mattina, a poche ore dal trionfo in casa della Juventus. La ricaduta, quando si parla di un problema muscolare così grave, non è affatto un bel segnale. E due mesi di lavoro sono finiti alle ortiche calciando un pallone, gesto tecnico basilare per un calciatore.

Gosens è stato seguito passo dopo passo, la scorsa settimana Gasperini ha parlato di esami di controllo fatti poco prima di tornare in gruppo. Il lavoro quotidiano è andato avanti in crescendo, prima della gara di Berna sono state pubblicate immagini che lo ritraevano in campo con i compagni. Si pensava potesse tornare a Torino, o stasera con il Venezia. E invece no, il recupero si è interrotto nel modo peggiore.

Nelle ultime ore, soprattutto sui social, diversi tifosi hanno mostrato tutto il disappunto e la tristezza per un infortunio che non è ancora chiaro quanto sia grave, ma che certamente priverà Gasperini del miglior esterno della sua avventura a Bergamo per altre settimane. Qualcuno invoca la sfortuna, altri parlano di possibili errori nell'ultima fase di recupero e altri ancora ricordano che è la seconda volta che un giocatore in fase di risoluzione dei suoi problemi incappa in un problema simile al precedente: era già successo a Empoli con Toloi, che scese in campo e fu poi costretto a fermarsi di nuovo.

Nei prossimi giorni si sapranno con certezza i tempi del (nuovo) recupero, per il numero 8 tedesco si tratta del primo vero grave stop della carriera e se la squadra è stata bravissima a sopperirne la mancanza con Zappacosta e Maehle, la speranza è adesso tutta riposta in Hateboer, che è tornato in panchina con la Juventus e potrebbe dare un po' il cambio ai compagni insieme a Pezzella. Robin Gosens sarà il primo acquisto della Dea per l'inizio del 2022, il popolo atalantino lo aspetta e spera con lui di vivere una seconda parte di stagione davvero da applausi.