Il vice Papu

Le meteore del Gasp, Anthony Mounier: il cambio offensivo (quasi) mai usato

Il numero 37 francese trovò spazio solo in cinque occasioni con la maglia nerazzurra: davanti a lui Gomez era intoccabile

Le meteore del Gasp, Anthony Mounier: il cambio offensivo (quasi) mai usato
13 Maggio 2020 ore 08:00

di Fabio Gennari

Quarto appuntamento con le meteore del Gasp e questa volta il giocatore che andiamo a ripescare nella nostra memoria tra quelli che hanno frequentato lo spogliatoio atalantino senza mai trovare spazio importante sul terreno di gioco arriva dalla Francia: il suo nome è Anthony Mounier. In forza al Bologna all’inizio della stagione 2016/2017, il 29enne attaccante esterno transalpino a gennaio 2017 era passato al Saint-Etienne. I suoi trascorsi con il Lione e alcune dichiarazioni del passato non erano però state dimenticate dai tifosi biancoverdi, che lo contestarono subito facendo saltare, di fatto, il trasferimento nel mercato di riparazione. Una soluzione venne trovata grazie all’Atalanta, che in quella fase non aveva alternative al Papu Gomez sulla fascia mancina.

La verità è che con Gasperini Mounier giocò l’equivalente di una partita (90′ più recupero) in cinque diverse apparizioni contro Cagliari, Fiorentina, Inter (il giorno del 7-1), Sassuolo e Udinese, non lasciando praticamente mai la sensazione di poter essere davvero una valida alternativa al capitano o comunque per l’attacco. Va ricordato che parliamo della prima Dea di Gasperini, una squadra con Petagna centravanti e Kurtic incursore che ha portato Gomez a segnare ben 16 reti in campionato per un rendimento che mai l’argentino aveva avuto in tutta la sua carriera. Dopo il rientro a Bologna, Mounier è finito in Grecia, dove ha indossato le maglie di Panathinaikos e Panaitoloikos.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia