Che fine ha fatto?

Le meteore del Gasp: Luca Rizzo, quando un gol non basta per convincere

Maglia numero 19, solo una presenza ufficiale e pochissime apparizioni anche in panchina per un'esperienza decisamente negativa

Le meteore del Gasp: Luca Rizzo, quando un gol non basta per convincere
12 Maggio 2020 ore 10:00

di Fabio Gennari

Luca Rizzo da Genova è il protagonista del terzo appuntamento con le meteore del Gasp, ovvero quei giocatori che con il tecnico di Grugliasco non hanno sfondato in nerazzurro per i motivi più disparati. Il centrocampista ligure è arrivato a Bergamo a gennaio 2018 in prestito dal Bologna e l’Atalanta decise di ingaggiarlo per dare una mano a centrocampo anche in seguito al gol siglato in Atalanta-Spal e che aveva regalato il pari ai ferraresi.

In maglia atalantina, a causa anche di un infortunio muscolare che ha condizionato il rendimento nella prima parte dell’anno, Luca Rizzo ha giocato solo una volta nella semifinale di ritorno di Coppa Italia persa a Torino per 1-0 contro la Juventus. Era l’Atalanta impegnata in Europa League e che a fine stagione arrivò settima in campionato; per il giocatore del Bologna non ci fu praticamente mai spazio e a giugno tornò al Bologna: attualmente milita nel Livorno, sempre in prestito.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia