L'uomo... rovesciato

Le meteore del Gasp: Mauricio Pinilla, un gol in quattro partite e nessuna rovesciata

A 36 anni il centravanti cileno gioca ancora nel suo Paese e difende i colori del Coquimbo. Con il mister di Grugliasco pochissime soddisfazioni

Le meteore del Gasp: Mauricio Pinilla, un gol in quattro partite e nessuna rovesciata
15 Maggio 2020 ore 10:00

di Fabio Gennari

L’unico gol segnato con la maglia della Dea sotto la gestione Gasperini è il calcio di rigore piazzato sotto la traversa di Handanovic durante Atalanta-Inter del 23 ottobre 2016. Nessuna rovesciata, nessun gol particolare e solo quattro apparizioni in una squadra che aveva già iniziato la virata verso i giovani che a fine stagione fruttarono soldi e qualificazione alle coppe europee. La meteora del Gasp di oggi è Mauricio Pinilla, attaccante abituato a stare a “testa in giù” che non è riuscito a trovare spazio importante con il tecnico che già aveva avuto al Genoa.

In quella squadra, la prima scelta era Paloschi (solo una traversa con la Lazio alla prima giornata e zero gol ufficiali alla fine), subito dietro c’era Pinilla mentre il terzo attaccante era un giovanissimo Petagna. Dalla sfida con il Napoli in avanti, il numero 29 di scuola Milan divenne il titolare e per Pinilla gli spazi rimasero chiusi. Terminata l’esperienza con gli orobici, Pinilla ha rigiocato ancora con il Genoa (12 partite) e oggi è in Cile, dove gioca per il Coquimbo.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia