Luca Percassi la carta vincente e si va avanti tutti insieme

Luca Percassi la carta vincente e si va avanti tutti insieme
30 Maggio 2019 ore 08:31

Una diversa impostazione in sede di mercato, ma nessuno (leggi Sartori) è stato escluso. Il comunicato ufficiale di mercoledì pomeriggio e la successiva intervista rilasciata da Gasperini al canale ufficiale nerazzurro non lasciano spazio a dubbi: contratto a parte, il tecnico ha ricevuto le garanzie che chiedeva e la carta vincente del presidente Percassi si chiama Luca, il figlio nonché amministratore delegato del club.

 

 

Il testo del comunicato ufficiale. Sul sito atalanta.it, alle 14.37 di ieri, è apparso questo comunicato. «Atalanta e Gian Piero Gasperini avanti insieme. Con grande soddisfazione posso confermare che il rapporto fra l’Atalanta e il nostro allenatore Gian Piero Gasperini prosegue». A dichiararlo è il presidente Antonio Percassi che aggiunge: «Un percorso di crescita che va avanti con l’obiettivo di dare continuità a quanto di importante è stato costruito in queste ultime tre stagioni. E proprio in virtù di questo momento storico che sta vivendo la nostra società ci sarà anche un ulteriore maggior coinvolgimento di mio figlio Luca in tutti quelli che sono gli aspetti di natura tecnica legati alla Prima squadra. Non posso ora che augurare a tutti buon lavoro e come sempre forza Atalanta». La conferma ufficiale del proseguimento del rapporto senza riferimenti temporali alla durata del contratto e con quella postilla sul ruolo di Luca Percassi che contiene la chiave di lettura decisiva della situazione.

 

 

Come va interpretato quel passaggio. La riunione fiume di martedì ha permesso ai Percassi, a Gasperini e a Roberto Spagnolo di tracciare un bilancio della stagione e di guardare avanti. La rosa attuale ha valori importanti e il lavoro di scouting del direttore tecnico Giovanni Sartori nelle ultime stagioni è stato molto prezioso: nessuno deve dimenticare i vari Freuler, Hateboer, Djimsiti, De Roon, Kessie, Palomino, Castagne e molti altri arruolati da Sartori e che hanno dato una grande mano alla Dea. Ci sono stati, è ovvio, anche giocatori che non hanno convinto fino in fondo, ma la variabile da tenere in considerazione adesso è il tempo. C’è da migliorare numericamente e qualitativamente (almeno nelle alternative) una rosa che ha centrato la Champions League con 14-15 giocatori di movimento. Ne servono almeno 3-4 in più già pronti e per questo aspetto la scelta è stata quella di affidare al diretto coinvolgimento di Luca Percassi e Gasperini il comando delle operazioni. Quindi nessuno lascia ma si raddoppia.

 

 

Il volto del mister vale più di mille parole. Ciò che resta dopo il vertice di questi giorni è il sorriso e il volto rilassato di Gasperini durante l’intervista concessa al sito dell’Atalanta. Il tecnico ha commentato il suo prolungamento dicendo di essere «molto felice e contento», e si è mostrato rilassato quando si è parlato di mercato. Lui stesso ha citato la figura di Luca Percassi come centrale nelle strategie ed è quindi evidente che siamo di fronte ad un cambio di marcia significativo per tutti. Il tecnico ha pure scatenato la gioia dei tifosi ragionando sulla possibilità di migliorare addirittura la squadra: parliamo di un gruppo che ha ottenuto il terzo posto in classifica ma che evidentemente, secondo l’idea di calcio del tecnico, può ancora fare di più. Sarà un’estate densa di lavoro per Gasperini, ma la rincorsa alla Champions League con l’obiettivo di fare qualcosa di importante in Europa val bene qualche giorno di vacanza in meno.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia