Menu
Cerca

Maxi e Masiello i migliori Benalouane: che errore!

Maxi e Masiello i migliori Benalouane: che errore!
Atalanta 15 Febbraio 2015 ore 17:46

Maxi Moralez, Andrea Masiello e poco altro di cui sorridere nel freddo e piovoso pomeriggio vissuto allo stadio di Bergamo. L’Atalanta perde nettamente contro l’Inter e nella ripresa è Benalouane a commettere una sciocchezza enorme facendosi cacciare per doppia ammonizione subito dopo il primo giallo per un gesto verso Banti. Giornata negativa per Bellini, segnali di ripresa da Cigarini mentre in avanti arrivano solo bocciature: Denis e Papu Gomez deludono, Pinilla mette a segno solo l’assist per Maxi Moralez.

Nell’Inter molto bene Guarin, buonissima prova di Medel mentre Shaqiri, Palacio e Podolsky combinano poco nonostante alcuni sprazzi che testimoniano grandissima qualità.

4 foto Sfoglia la gallery

Sportiello 6: inizia subito con un rigore quasi parato a Shaqiri (mano aperta all’angolino e deviazione sotto l’incrocio), non viene praticamente più chiamato in causa per tutto il primo tempo fino al raddoppio di Guarin che trova il palo lontano. Sul primo tiro della ripresa subisce il 3-1, la stoccata di Guarin è perfetta e non può fare nulla, ma al 66’ risponde alla grande a Shaqiri che cerca l’angolino e si ripete al 79’ su Guarin.

Masiello 6,5: buon primo tempo in fascia, passa centrale dopo l’espulsione di Benalouane e non demerita. In pieno recupero salva un gol fatto, si conferma uno degli acquisti più importanti di gennaio per il pacchetto arretrato.

Stendardo 6: contro Palacio e Podolsky lui e Benalouane se la cavano molto bene non lasciando nessuna azione degna di nota fino all’intervallo. Nella ripresa gioca vicino a Masiello, non demerita ed è sfortunatissimo sul gol di Palacio: la sua scivolata rimpalla proprio sull’attaccante interista che supera Sportiello

Benalouane 4: sull’uomo è sempre molto attento, quel pizzico d’irruenza è sempre pericoloso e dovrebbe contenersi, salva un gran pallone al 48’ appena fuori area, ma al 53’ commette una clamorosa sciocchezza: ammonito per un fallo da dietro, fa segno a Banti di stare zitto e viene cacciato. Clamoroso.

Bellini 5: Il cuore, questa volta, non basta. Commette subito fallo su Guarin e Banti assegna il rigore, gioca bene fino alla mezz’ora ma poi perde lui il pallone e il successivo contrasto contro lo stesso Guarin che segna il 2-1. Sono i due episodi decisivi del primo tempo, nella ripresa dalla sua parte l’Inter sale spesso e la sua gara nel complesso resta negativa.

Zappacosta 6: grande azione al 18’, mette per Pinilla un pallone stupendo, ma il numero 51 in spaccata manda in curva. Passa terzino dopo l’espulsione di Benalouane, fino alla fine ci mette cuore e tanta corsa ma in avanti predica un po’ nel deserto.

Cigarini 6,5: buonissimo avvio dopo le ultime pessime prestazioni. Ottima imbeccata per Zappacosta al 18’, sale in cattedra molto presto e al 41’ Medel rimpalla un destro da fuori area destinato all’angolino. Nella ripresa tiene in mezzo ai 3 schierati da Colantuono dopo l’espulsione di Benalouane, esce nel finale per evitare gialli beffardi. (75’ Emanuelson 6: slalom gigante nel finale predicando nel deserto, buon ingresso)

Carmona 7: ringhia fin dai primi minuti, combatte come un leone e nonostante la sconfitta è uno dei migliori della formazione di Colantuono per lunghi tratti. Peccato per il giallo che lo costringerà a saltare Torino, vista la situazione però è forse una fortuna averlo a disposizione dalla Sampdoria in avanti.

Gomez 5: al 30’ chiede un rigore per fallo di mano di Guarin, gira spesso a vuoto e non riesce a dare la stessa qualità di Firenze. Dalla sua parte l’Inter attacca spesso con Guarin e Bellini è solo. Passo indietro rispetto alle ultime prove.  (58’ Baselli 6: entra con buona gamba e buonissima personalità, buon impatto)

Moralez 7,5: inizia alla grande muovendosi alle spalle di Pinilla, al 28’ segna il quinto gol stagionale che vale il pari appoggiando al palo un destro chirurgico su assist del compagno di reparto. Esce per un problema fisico accusato sul finire del primo tempo: peccato perché era stato il migliore in campo della Dea. (dal 46’ Denis 5: ancora una volta appare in ritardo di condizione, non tiene palloni utili e non tira mai verso Handanovic)

Pinilla 5,5: il primo colpo di testa pericoloso è suo (9’), al 18’ segue benissimo l’azione di Zappacosta ma la spaccata volante finisce alta da due passi. Si riscatta al 28’ con la torre perfetta per Moralez in occasione dell’1-1, quella giocata è l’unica degna di nota dalle parti di Handanovic e nella ripresa pare anche in debito di ossigeno. Ammonito, contro la Juve non ci sarà.

All. Colantuono 6: Buone le scelte iniziali, buona anche l’idea di proporre Denis per Maxi anche se il Tanque non regala segnali di risveglio. Benalouane la combina grossa proprio quando stava per inserire Emanuelson al posto di Gomez, Bellini non si ripete e dalla sua parte arrivano grandi pericoli. Questa volta non può far molto per cercare di dare una svolta.

Handanovic 6; Campagnaro 6, Ranocchia 6, Juan Jesus 6, Santon 6; Guarin 8, Medel 7, Brozovic  6,5(82’ Kuzmanovic sv); Shaqiri 7(68’ Kovacic 6,5); Palacio 6,5(75’ Hernanes sv), Podolsky 6.  All. Mancini 6