Pagare moneta, vedere cammello

Senza calcio giocato, si parla sempre più di mercato. Ma l’Atalanta è molto tranquilla

A Bergamo ci sono giocatori forti e giovani interessanti, ogni ragionamento sul mercato sembra davvero una forzatura

Senza calcio giocato, si parla sempre più di mercato. Ma l’Atalanta è molto tranquilla
25 Maggio 2020 ore 00:05

di Fabio Gennari

Iniziano a circolare tante voci di mercato. Castagne da una parte, Gosens dall’altra, Ilicic e Zapata dall’altra ancora, i portieri chissà. Normale amministrazione per chi in questo periodo si nutre di trattative (vere o presunte, ma pure inventate) per approfondire qualcosa che non meriterebbe nemmeno attenzione. E allora mettiamo in fila i numeri, pensiamo ai ruoli e diciamoci la verità: l’Atalanta è in una botte di ferro.

Facciamo finta che le competizioni da disputare non contino. Il Coronavirus ha dato una mazzata profonda alle speculazioni di mercato, d’ora in avanti si spenderà meno e si cercheranno scambi a tutti i livelli. L’Atalanta ascolta solo offerte pesanti per i suoi big (almeno 25 milioni per gli esterni, nemmeno immaginabile la quotazione degli attaccanti). Ergo, per smuovere le acque in quel di Zingonia servono argomenti pesanti e convincenti. Già prima era complicato, figurarsi ora…

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia