Menu
Cerca
colpo di scena

Nazionale, Sensi ancora ko, Mancini recupera Pessina e lo porta agli Europei

Visti i continui problemi fisici del centrocampista dell'Inter, il ct ha deciso di puntare sul numero 32 dell'Atalanta

Nazionale, Sensi ancora ko, Mancini recupera Pessina e lo porta agli Europei
Atalanta 04 Giugno 2021 ore 09:45

di Fabio Gennari

Martedì sera, alla lettura dei convocati per l'Europeo che prenderà il via il prossimo 11 giugno con Italia-Turchia, avevamo parlato di scelta difficile da comprendere: Matteo Pessina, centrocampista atalantino protagonista di una stagione davvero da urlo, era fuori dai 26 giocatori ufficialmente scelti da Mancini. Mercoledì in mattinata si è poi appreso che il numero 32 nerazzurro sarebbe rimasto in ritiro viste le non perfette condizioni fisiche di Verratti, ma soprattutto di Sensi, e alla vigilia dell'ultima amichevole in programma questa sera (4 giugno) contro la Repubblica Ceca è arrivato il colpo di scena.

Il centrocampista dell'Inter ha patito l'ennesimo infortunio della sua stagione e così, a meno di improbabili colpi di scena con tanto di guarigione lampo di Sensi, il numero 12 dei Campioni d'Italia resterà a casa e al suo posto sarà convocato l'atalantino. Secondo i regolamenti, la situazione è assolutamente lineare: in caso di infortunio o di contagio Covid, infatti, è possibile procedere con un cambio rispetto agli annunci ufficiali.

Per Matteo Pessina, inutile sottolinearlo, si tratta di una bella notizia. Il ragazzo è davvero felice, l'esclusione di martedì era stata molto sofferta per il tecnico Mancini, che ha grande considerazione del nerazzurro, e ora, visti i continui problemi di Sensi, avrebbe deciso senza troppi ripensamenti di inserire Pessina al posto di Sensi nella lista ufficiala consegnata alla Uefa.

Con il numero 32 nerazzurro chiamato dall'Italia, salgono a nove i giocatori atalantini che si daranno battaglia nel campionato Europeo ormai imminente. La curiosità? In precedenza, dal 1960 a oggi, non c'era mai stato nessun atalantino convocato dalle Nazionali che hanno partecipato a questa manifestazione. In un colpo solo, grazie anche al livello internazionale ormai raggiunto stabilmente dalla squadra di Gasperini, ci sono ben nove ragazzi che potranno dire la loro.