Atalanta
La diretta

Spettacolo a Berna, con Atalanta e Young Boys che se le danno di santa ragione: finisce 3-3

I nerazzurri, contro i gialloneri e davanti a 1800 tifosi in trasferta, cercano una vittoria di grande peso... europeo

Spettacolo a Berna, con Atalanta e Young Boys che se le danno di santa ragione: finisce 3-3
Atalanta 21 Novembre 2021 ore 08:00

SECONDO TEMPO

L'Atalanta torna in campo grintosa e cattiva e mette subito alle strette gli svizzeri, tant'è che trova presto il 2-1: sugli sviluppi di un corner, la palla arriva a Palomino al limite dell'area, che lascia partire un sinistro pazzesco. La Dea sembra in pieno controllo del match e riesce, grazie anche a due interventi di Musso, a respingere gli attacchi dello Young Boys, che comunque resta aggrappato alla partita. L'Atalanta costruisce delle buone occasioni, ma non riesce a chiudere e il match. E all'80' viene punita: su una rimessa laterale avversaria, la difesa nerazzurra dorme e lascia solo Sierro in penetrazione, che non ha difficoltà a battere Musso. Lo stadio diventa una bolgia nerazzurra e sulle ali dell'entusiasmo i padroni di casa trovano addirittura il 3-2: grande azione solitaria del terzino Hefti, che lascia poi partire un sinistro pazzesco dal limite che si infila all'incrocio. Gasp decide di provare il tutto per tutto e all'88', su una punizione offensiva conquistata da Pezzella (buona la sua gara), butta dentro Muriel e lo manda subito a tirare: il colombiano pesca l'angolino basso e l'incredibile 3-3. Ci sono ancora emozioni però, perché gli svizzeri non mollano e proprio allo scadere costruiscono ben tre occasioni una di fila all'altra, prima che l'arbitro fischi la fine. Sospiro di sollievo per i nerazzurri, che soffrono più del previsto e portano a casa un punto importante ma che li costringe ora a vincere nell'ultima partita del girone contro il Villarreal se vorranno accedere agli ottavi.

PRIMO TEMPO

Sul campo sintetico di Berna, l'Atalanta parte molto bene: in controllo del campo e del gioco. E infatti bastano dieci minuti ai nerazzurri per passare in vantaggio: bella azione sulla sinistra, palla dentro per Zapata che è velocissimo a controllare, girarsi e tirare. La palla viene deviata e si infila là dove Faivre non può arrivare. Vantaggio giusto per l'Atalanta, che nei minuti successivi conferma le buone impressioni andando anche vicina al raddoppio in un paio di occasioni, una su calcio d'angolo con Palomino e un'altra con una bella incursione di Pasalic, che viene messo giù in area. Gli estremi per il rigore parrebbero esserci, ma né l'arbitro né il Var sono d'accordo. Col passare dei minuti, i padroni di casa trovano ritmo e coraggio e iniziano a creare occasioni, fino al 38', quando sugli sviluppi di un corner Siebatcheu anticipa tutti sul primo palo e batte Musso. Nei minuti finali della frazione è lo Young Boys ad attaccare un'Atalanta in difficoltà. Proprio allo scadere, inoltre, Zappacosta deve lasciare il campo zoppicante per un colpo brutto alla caviglia.

FORMAZIONI UFFICIALI

Nella gelida serata di Berna, l'Atalanta affronta lo Young Boys in una partita che potrebbe essere decisiva per il cammino europeo di questa stagione dei nerazzurri. Con una vittoria, infatti, il prosieguo nelle coppe (se poi sarà Champions o Europa League si vedrà) sarebbe praticamente certo. Gli uomini di Gasperini, spinti da 1800 tifosi arrivati da Bergamo, dovranno quindi sfoderare una grande prestazione e il mister ha scelto i migliori a sua disposizione. Ecco le formazioni ufficiali:

Yong Boys (4-3-3): Faivre; Hefti, Lauper, Bürgy, Garcia; Aebischer, Martins, Rieder; Elia, Siebatcheu, Ngamaleu. All.: Wagner.

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Palomino; Zappacosta, de Roon, Freuler, Maehle; Pasalic, Malinovskyi; Zapata. All.: Gasperini.