Termoscanner all'ingresso

Le misure di sicurezza sanitaria previste allo stadio di Lecce e la protesta della Curva Nord

Le misure di sicurezza sanitaria previste allo stadio di Lecce e la protesta della Curva Nord
29 Febbraio 2020 ore 16:06

La notizia è arrivata dal Salento nelle ultime ore e aggiunge nuovi dettagli alla notizia di questa mattina, ovvero il cambio di rotta del Ministero che ha dato il definitivo ok alla presenza dei sostenitori atalantini allo stadio Via del Mare per Lecce-Atalanta, gara di Serie A in programma per domani (1 marzo) pomeriggio alle 15. Secondo quanto si è appreso da fonti leccesi, «nel comitato provinciale per l’ordine pubblico svoltosi a Lecce è stato stabilito di sottoporre i tifosi bergamaschi al loro arrivo nella zona di prefiltraggi, prima dell’accesso ai tornelli del settore ospiti, a termoscanner e altre prescrizioni secondo i protocolli diramati dal Ministero della Salute per gli arrivi negli aeroporti».

Le misure di controllo, vista la situazione legata al Coronavirus che si vive in questi giorni in Italia, si potevano prevedere, sebbene vada in totale controtendenza rispetto a quanto avvenuto stamani all’aeroporto di Brindisi. I primi tifosi atalantini partiti da Orio al Serio con il volo delle 6.40 e sbarcati in Puglia poco dopo le 8, infatti, non sono stati minimamente controllati all’arrivo e, dopo aver ritirato l’auto a noleggio, si sono regalati ore di relax in riva al mare e in città come tanti altri turisti.

Nel frattempo, anche gli ultras nerazzurri, attraverso la loro pagina Facebook “Sostieni la Curva”, si sono espressi sullo stucchevole tira e molla circa l’ok alla trasferta di Lecce. Ricordiamo, infatti, che la sera di venerdì 28 febbraio il Ministero aveva annunciato il divieto, per poi ritirare questa decisione alle prime ore della mattina di sabato 29 febbraio. «Mercoledì la trasferta di Lecce è stata aperta, venerdì sera è stato chiuso il settore ospiti, il sabato mattina è stato riaperto. In modo irrispettoso sono stati presi in giro tutti quei tifosi che hanno preso ferie e prenotato mezzi per muoversi. Non siamo i burattini di nessuno quindi A LECCE NON CI SAREMO. La dignità e il rispetto, per noi, vengono prima di tutto», hanno scritto i rappresentanti della Curva Nord nerazzurra, facendo il pieno di “mi piace”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia