Telenovela di fine anno

Il Papu Gomez va o resta? Nessuno scenario va escluso, situazione in continua evoluzione

Lontani o vicini? Cessione, ritorno in campo o tribuna? Nulla si può escludere, lo scenario è in evoluzione e non resta che attendere sviluppi

Il Papu Gomez va o resta? Nessuno scenario va escluso, situazione in continua evoluzione
Atalanta 26 Dicembre 2020 ore 12:00

di Fabio Gennari

Non ci sono certezze sul futuro del Papu Gomez. Escluso per scelta tecnica, condivisa da allenatore e società, nelle gare con Roma e Bologna, il numero 10 della Dea è tornato a farsi vedere sui social con alcune immagini postate dalla moglie Linda durante i festeggiamenti per Natale. Gomez ha passato le feste a Bergamo, è regolarmente atteso al Centro Bortolotti per la ripresa degli allenamenti e sapere adesso come andrà a finire è assolutamente impossibile.

Gomez può restare a Bergamo ma anche andare via a gennaio. Dopo i pesanti screzi con Gasperini durante Atalanta-Midtjylland e quelli successivi con la società e il presidente Percassi in prima persona (confermata la richiesta del giocatore di essere liberato a zero per lasciare Bergamo), la situazione è complicata. Ci sono pro e contro in ogni soluzione. Osservando bene il quadro, però, è indubbio che sia il giocatore a trovarsi nella posizione più scomoda.

Il Papu ha bisogno di giocare per tenere viva la speranza di essere convocato con l’Argentina per la Copa America di giugno 2020. A Bergamo non potrà probabilmente più farlo con continuità, anche perché è giusto che allenatore e società guardino al futuro (Miranchuk e Malinovskyi vanno valutati al meglio), ma è anche vero che se si risolvono screzi e bisticci, dal punto di vista tecnico, il Papu per l’Atalanta è un valore aggiunto, così come l’Atalanta per Gomez è una soluzione perfetta.

Non sarà semplice, soprattutto visto il diverso profilo mantenuto dal giocatore e dalla società nelle ultime due settimane: l’Atalanta ha scelto il silenzio, come accade sempre a Bergamo quando la diplomazia è al lavoro; Gomez prima ha piazzato sui social alcuni post tutt’altro che distensivi e poi è quasi sparito dai radar dei suoi 2,5 milioni di followers. Strategia per abbassare la tensione e cercare una soluzione condivisa almeno fino a fine stagione? Oppure Gomez è sempre intenzionato ad andare via?

Lo scenario di mercato che si prospetta per il numero 10 atalantino non è dei migliori, anche perché il suo ingaggio è pesante e comunque l’Atalanta non vuole rinforzare le dirette concorrenti. Il Milan sta rinnovando il contratto a Calhanoglu, l’Inter probabilmente si libererà di Eriksen e anche se può essere interessata a Gomez non può certo garantirgli una maglia da titolare. A Napoli hanno tanti giocatori simili, le romane non paiono così vicine e anche il Paris Saint-Germain, con Pochettino che potrebbe voler puntare sul suo ex giocatore Eriksen, sembra sfumare. Restano (forse) Arabia e America, ma sono soluzioni ottime per svernare, non certo se si punta a essere convocati per la Copa America.

L’Atalanta scenderà di nuovo in campo il 3, il 6 e il 9 gennaio e i giocatori importanti non mancano. Ci sono una serie di partite toste già a inizio anno e chissà che il Papu non possa ritrovare un po’ di spazio, sancendo così una tregua almeno fino a fine campionato. Antonio Percassi, anche se molto arrabbiato, è uomo di grande esperienza, che fin da subito è sceso in campo per rimettere tutto a posto. Il gruppo non ha certo fatto fuori Gomez, mister Gasperini ha parlato (anche con i fatti) a favore del suo numero 10. Difficile torni tutto come prima, però Gomez è sotto contratto e tra professionisti si può anche decidere di andare avanti assieme per il bene dell’Atalanta e dei propri interessi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità