I giovani del futuro

Pessina, Carnesecchi e gli altri: la crescita nerazzurra interrotta dal Coronavirus

Tanti i ragazzi che sono in giro a farsi le ossa e che non hanno nessuna certezza sulla conclusione della stagione e quindi sul loro futuro

Pessina, Carnesecchi e gli altri: la crescita nerazzurra interrotta dal Coronavirus
14 Aprile 2020 ore 14:49

di Fabio Gennari

Lo stop delle partite di tutto il calcio italiano ha fermato la corsa dell’Atalanta in campionato e in Champions League. L’impatto sul mondo nerazzurro, tuttavia, non è solo legato al lavoro di Gomez e compagni, ma anche alla crescita di quei giocatori che stavano giocando con buona continuità lontano da Bergamo e avevano l’obiettivo di convincere lo scouting nerazzurro a riportarli a casa la prossima estate dopo un anno da protagonisti. Abbiamo parlato nei giorni scorsi di come stesse cambiando in questo periodo il lavoro di Sartori e del suo staff ma se da una parte non ci sono partite da vedere è giusto sottolineare come dall’altro non ci sono nemmeno partite da giocare per mettersi in mostra.

Il caso probabilmente più interessante è quello di Matteo Pessina. Il centrocampista cresciuto nel Milan è attualmente in prestito al Verona; classe 1997 e con diverse esperienze nei professionisti tra Serie B e Serie C, il ragazzo si stava affermando anche nel massimo campionato con 24 presenze e 3 reti collezionate nella squadra di Juric, giocando spesso da titolare. Scendendo in B, troviamo il portiere Carnesecchi (classe 2000) titolare del Trapani, ma anche i difensori Del Prato (classe 1999), che ha già messo assieme 27 presenze nel Livorno, e Davide Bettella (classe 2000), che si sta formando a Pescara (20 presenze). La lista dei giovani è lunga, per tutti la seconda parte di stagione poteva significare molto e invece quando si ripartirà bisognerà capire se e come sarà valutato il loro ritorno a Bergamo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia