L'Atalanta sorride

Prima Caldara e poi Sportiello: il vivaio nerazzurro che si prende la Champions

Dai campi di Zingonia alla massima competizione europea per club: la bella storia di due ragazzi della "cantera" orobica

Prima Caldara e poi Sportiello: il vivaio nerazzurro che si prende la Champions
13 Marzo 2020 ore 09:45

di Fabio Gennari

La doppia sfida vinta con il Valencia ha regalato all’Atalanta anche due esordi emozionanti in Champions League. All’andata, complice l’infortunio di Djimsiti, ha giocato per la prima viola nella massima competizione europea il difensore bergamasco di Scanzorosciate, Mattia Caldara, che è pure riuscito a bissare l’emozione scendendo in campo al ritorno giocato al Mestalla.

L’esordio più inatteso è però stato quello di Marco Sportiello. Il numero uno titolare, Gollini, è andato a Valencia nonostante domenica mattina a Zingonia si fosse fatto male al mignolo e il suo mancato recupero ha spalancato le porte alla prima presenza nelle competizioni internazionali per il ragazzo classe 1992 cresciuto nel vivaio della Dea e arrivato al grande calcio dopo una lunga trafila.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia